Biografia

Nata a San Severo (Foggia) nel 1951, vince un concorso per voci nuove a Piacenza nel 1968 e ottiene un contratto discografico. Debutta a Sanremo nel 1969 grazie al forfait di Anna Identici, e presenta in doppia esecuzione con Brenton Wood “Il treno”. Nello stesso anno vince la Gondola d’Argento alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia con "Non sono Maddalena".
Nel 1970 è ancora a Sanremo con “Ciao anni verdi”, e ha un ruolo da protagonista in “Sacco e Vanzetti” di Giuliano Montaldo. A “Canzonissima” presenta con grande successo popolare “Sono una donna, non sono una santa”, e nel 1971 è ancora a Sanremo con “Amsterdam” (al Festival tornerà come solista nel 1974 con “Un po’ di coraggio”, nel 1975 con “Va’, speranza, va’”, e nel 1976 con “Il mio primo rossetto”).
Parallelamente alla produzione in italiano, su 45 giri, coltiva su 33 giri il repertorio popolare più tradizionale.
Cerca un cambio di immagine nel 1978, incidendo un brano disco scritto dai fratelli La Bionda, “Quando una donna tace è sempre un angelo”, e nel 1981 presentando “Schiaffo” di Cristiano Malgioglio, brano sexy la cui uscita è sottolineata da un servizio fotografico di nudo per “Playboy”.
Dal 1986 milita nel trio dei RoBoT (con Bobby Solo e Little Tony), nel 1990 pubblica ROSANNA IERI, ROSANNA DOMANI, raccolta di cover e inediti; nel 1994 è a Sanremo nella Squadra Italia (insieme a Nilla Pizzi, Manuela Villa, Jimmy Fontana, Gianni Nazzaro, Wilma Goich, Wess, Giuseppe Cionfoli, Tony Santagata, Lando Fiorini e Mario Merola) con "Una vecchia canzone italiana". Pubblica poi l’album STAMMI VICINO, scritto e prodotto da Luigi Albertelli.
Continua ancora oggi l’attività con numerose serate e frequenti partecipazioni come ospite a programmi televisivi. (18 nov 2008)