Biografia

Nato a Perugia, poi trasferito a Modena, Omid Jazi si avvicina alla musica all’età di sei anni dopo che il padre, musicista e insegnante di musica, gli regala una tastiera. Inizia a giocare e comporre le prime sonate con gli strumenti musicali a disposizione nella sala del coro, in cui passa gran parte del tempo dopo la scuola. Adolescente, s’iscrive al conservatorio, dove studia pianoforte; impara poi anche a suonare la chitarra da solo e fonda una band, i Feedback, con cui si fa notare a Modena vincendo alcuni premi e incidendo il primo demo nel 1999. Nel frattempo porta avanti diversi altri progetti e, terminate le scuole superiori, si trasferisce a Bologna, mettendo in piedi i Water In Face, un power- duo dove si esprime come frontman suonando la chitarra e cantando i brani composti da lui. Registra qui altri due demo che gli aprono le porte dell’Heineken Jammin Festival nel 2006. Cercando una dimensione musicale più completa, nel 2007 fonda quindi i Supravisitor, raggiungendo anche con questa band un discreto successo, produce tre Ep e suonando su palchi di un certo livello. Nel 2009 la svolta: Omid inizia a lavorare come one-man-band, producendo i suoi brani suonando tutti gli strumenti, compresi synth, sequencer, batteria e basso. Il 2011 lo vede impegnato inoltre nel Wow-Tour dei Verdena che coprirà tutta la penisola e alcuni paesi stranieri, nella veste di quarto elemento di supporto live alla formazione originale. Il 28 febbraio 2012 esce LENEA, il suo settimo Ep, questa volta pubblicato da Jestrai. Parte così per il suo tour promozionale in tutta Italia. A distanza di un anno vede la luce il suo primo full‐lenght intitolato ONDE ALFA: interamente registrato e prodotto da lui stesso nel suo Hot Studio nella provincia di Modena, il disco, concepito interamente con l’ausilio di un semplice MacBook portatile, si distingue per l’originale vena psichedelica frutto di un curioso mix di pop ed elettronica.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE
LENEA EP 2012 Jestrai
ONDE ALFA 2013 Hot Studio
(13 mar 2013)