Biografia

Il materiale contenuto in questa biografia è tratto da un comunicato stampa inviato dai diretti interessati. Rockol lo pubblica senza assumere responsabilità sui contenuti, che non sono stati sottoposti a verifica redazionale.

"The Morning Light" è una band italiana originaria di Messina. Il loro sound è un mix equilibrato tra l'ambient post-rock e la musica elettronica.

Il progetto nasce nel 2007 come valvola di sfogo di Francesco Algeri e Angelo Cincotta, reduci da varie esperienze musicali in cui però non sono mai riusciti ad identificarsi a pieno. Le loro idee, pubblicate online su una provvisoria pagina Myspace, suscitano l'interesse di Augusto Ielo, che agli inizi del 2008, sfruttando la famosa piattaforma in rete, si propone per una collaborazione. I tre, pur non conoscendosi, scoprono di avere parecchie affinità musicali, ed iniziano sin da subito a produrre i primi lavori. La formazione si completa alla fine dello stesso anno, con l'ingresso di Emanuele Musarra, giovane film-maker appassionato di musica. Bastano poche esibizioni live,al gruppo per ottenere validi consensi nella loro città natale.
Nel 2009 la band muove i primi passi oltre i confini messinesi, riscuotendo un evidente interesse in chi assiste ai loro spettacoli.

Formazione
Francesco Algeri (chitarre, effettistica)
Angelo Cincotta (batteria, backing vocals)
Augusto Ielo (synth, chitarre, voce)
Emanuele Musarra (basso)

Discografia
Il primo lavoro ufficiale, "The Morning Light EP", interamente autoprodotto e pubblicato nel Maggio del 2009, è una collezione di cinque brani inediti più un remix del brano "Scars". I pezzi, stilisticamente eterogenei tra loro, seppur legati da uno stesso filo conduttore, sono caratterizzati da atmosfere avvolgenti e da una vena elettronica che contraddistingue le linee vocali e scandisce i ritmi, fondendosi a pieno con le ambientazioni sottostanti.
Nel settembre del 2009, l'EP è stato rilasciato con licenza Creative Commons, e pubblicato sulla piattaforma musicale Jamendo. La musica dei "The Morning Light" si rivela essere molto apprezzata anche all'estero e sin dalle prime settimane, ottiene un posto nella "top list" degli album più "clickati" dalla variegata cerchia di ascoltatori che abitualmente utilizza Jamendo come fonte di ricerca e scoperta musicale. (10 gen 2010)