Biografia

Nel 1995 Stuart Braithwaite, con i suoi amici di sempre - Dominic Aitchison e Martin Bulloch - dà vita a Mogwai. Prima di Mogwai, Stuart è in un altro gruppo di Glasgow, gli Eska.
Pochi mesi dopo la nascita di Mogwai i tre amici reclutano un secondo chitarrista, John Cummings. Nel 1996 autoproducono il loro primo LP, TEN RAPID, sulla loro etichetta personale, la Rock Action. La reputazione della band però cresce in maniera esponenziale e nel 1997 la Chemikal Underground li mette sotto contratto. Dopo pochi mesi arriva FOUR SATIN EP. Poi i Mogwai decidono di assoldare un altro chitarrista, il terzo. Il suo nome è Brendan O’Hare, già nei Teenage Fanclub e nei Telstar Ponies. Insieme entrano in studio per registrare il primo vero album del gruppo, MOGWAI YOUNG TEAM. Per l’occasione i membri della band si firmano con degli pseudonimi, forse per rendere ancora più chiara la loro appartenenza a un team, a una squadra. Stuart diventa pLasmatroN. Dominic diventa Demonic. John è Captain Meat. Martin è Bionic. Brendan diventa per l’occasione The Relic. Il disco esce nell’ottobre del 1997, anticipando l’onda del post rock americano. Nel ‘98, dopo un tour di sei mesi in giro per l’Europa, i Mogwai inventano, con la label Eye-Q (etichetta dance), un album di remix dei brani di YOUNG TEAM, riveduti e corretti da artisti della scena dance come Klute (d’n’b), Alec Empire (ATR), DJ Q (artista house di Glasgow), Kid Loco (trip hop francese) e Kevin Shields di My Bloody Valentine, ovvero uno degli eroi di Stuart e compagni. Poi, alla fine del 1998, i Mogwai rientrano in studio per la registrazione di COME ON DIE YOUNG, trasferendosi per l’occasione a Cassadaga, nello stato di New York, al Tarbox Studios, in compagnia di Dave Fridmann, il produttore dell’ultimo, acclamatissimo album di Mercury Rev, “Deserter songs”. Seguono quindi ROCK ACTION nel 2001 e HAPPY SONGS FOR HAPPY PEOPLE nel 2003. MR BEAST esce marzo 2006, quindi è la volta di THE HAWK IS HOWLING, che segna il ritorno in studio con il produttore Andy Miller, che ha lavorato ai primi dischi della band. In attesa di un nuovo album previsto per il 2011, la band realizza il suo primo vero album dal vivo, intitolato SPECIAL MOVES (2010). HARDCORE WILL NEVER DIE BUT YOU WILL esce a febbraio 2011 sempre per la Rock Action, etichetta di cui i Mogwai sono titolari. Il disco è prodotto da Paul Savage, batterista dei Delgados, e conta dieci pezzi più una bonus track nell’edizione doppio disco, seguito da un interessantissimo EP di soli quattro brani intitolato EARTH DIVISION. Nel 2013 esce LES REVENANTS, album colonna sonora di una serie tv francese con protagonisti degli zombie che resuscitano per riprendersi la propria vita, seguito l’anno successivo da RAVE TAPES. L’ottavo lavoro in studio, prodotto dall’ormai imprescindibile Savage, vede appunto la luce all’inizio del 2014, conta dieci pezzi e si pone nella discografia del gruppo come l’ennesima, ottima, conferma.
Nel 2016 esce ATOMIC, colonna sonora dell'omonimo film-documentario "Living in Dread and Promise" di Mark Cousins. L'anno successivo viene pubblicato EVERY COUNTRY'S SUN. (10 gen 2018)