Biografia

Nato a Roma nel 1956, viene “scoperto” da Shel Shapiro che gli fa registrare il primo 45 giri, “Roma spogliata”, col quale partecipa al Festival di Sanremo nel 1981. Seguono la pubblicazione dell’album di debutto, LUCA BARBAROSSA, prodotto da Shapiro, e un tour come spalla di Riccardo Cocciante. Altri 45 giri, fra il 1982 e il 1984, preludono all’incontro con Antonio Coggio: dalla collaborazione con Coggio nasce “Via Margutta”, che Barbarossa presenta a Sanremo nel 1986.
Ancora a Sanremo, l’anno dopo, Barbarossa presenta “Come dentro un film”, che anticipa l’uscita dell’album omonimo. L’anno successivo è ancora a Sanremo, dove si classifica terzo con “L’amore rubato”, tratta dall’album NON TUTTI GLI UOMINI. Nel 1989 esce il quarto album, AL DI LA’ DAL MURO.
Nel 1992 Luca Barbarossa vince il Festival di Sanremo con “Portami a ballare”, e pubblica l’album CUORE D’ACCIAIO. Nel 1993 esce l’album dal vivo VIVO, e l’anno dopo esce l’album LE COSE DA SALVARE. Nel 1996 Barbarossa torna a Sanremo con "Il ragazzo con la chitarra" tratto dall'album SOTTO LO STESSO CIELO.
Tra il 1996 e il 1997 Barbarossa affronta una lunga tournée (oltre 80 concerti); partecipa alle attività della Nazionale Cantanti e collabora con Amnesty International, associazione per cui, nel 1999, organizza il grande concerto/evento “Tutti giù per terra”, svoltosi a Roma in via dei Fori Imperiali. Incontra Romano Musumarra, con il quale inizia a collaborare al nuovo disco che vedrà la luce nel 1999 col titolo MUSICA E PAROLE.
Nel 2001 esce un nuovo singolo, "Viaggio di ritorno", inedito biglietto da visita di una raccolta dal titolo omonimo (VIAGGIO DI RITORNO, 2001-1981) che ripercorre le tappe più significative di vent'anni di carriera.
Nel 2003 Luca Barbarossa partecipa al Festival di Sanremo con il brano "Fortuna" inserito nell'omonimo album. Sempre nel 2003 compone, insieme a Musumarra, il brano per Luciano Pavarotti "Il canto", che il tenore inserisce nel suo album "Ti adoro", pubblicato nell'ottobre 2003 (come autore, Barbarossa ha scritto anche per Gianni Morandi, Luciano Pavarotti, Paola Turci, Tosca, Tina Arena, Alessandro Safina e i Dhamm; nei suoi dischi ha ospitato Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Fiorella Mannoia, Eros Ramazzotti, Roy Paci e Tina Arena).
Nel 2004 esce il nuovo singolo, "Mai perfetto". Nel 2007 pubblica il singolo "Aspettavamo il 2000", distribuito unicamente attraverso Internet.
Nel 2008 pubblica il nuovo album VIA DELLE STORIE INFINITE. Dopo la collaborazione con Neri Marcorè nello spettacolo teatro- canzone “Attenti a quei due” andato in tournée tra il 2008 e il 2010, a fine dicembre 2010 viene annunciata la partecipazione al Festival di Sanremo 2011, dove partecipa in gara nella sezione "artisti" con il brano “Fino in fondo", cantata in coppia con Raquel Del Rosario. La canzone, inclusa nel disco BARBAROSSA SOCIAL CLUB, arriva alla serata finale senza venire mai eliminata, ma non arriva nella rosa dei primi sei classificati.
Nel 2015 il cantautore romano ha pubblicato la raccolta di cover live intitolata "Radio DUEts Musica Libera". A fine 2017 Luca Barbarossa viene selezionato tra i 20 big che parteciperanno al Festival di Sanremo 2018, dove porta l’inedito “Passame er sale”, incluso nel disco ROMA E' DE TUTTI. (29 gen 2018)