Biografia

Giorgio Moroder nasce ad Ortisei il 26 aprile 1940. Iniziò a suonare la chitarra all'età di 16 anni; sul finire degli anni sessanta suona in giro per l’Europa con diverse band, fino a stabilirsi a Berlino, dove si dedica allo scrivere canzoni e demo. Registrò brani con suo cugino Alex e capì che quella era la sua strada. Ha il suo primo successo con Ricky Shayne ed il brano “Ich sprenge alle ketten”. Contemporaneamente incide alcuni brani come cantante. Nel 1971 crea il suo primo studio di registrazione Arabella House. Nel 1972 si presenta in America con il brano "Giorgio", accreditato come Giorgio & Friends, suo primo successo internazionale. Moroder incontra poi Donna Summer, con cui porta al successo “Love to love you baby”.
Nel 1979 vince il premio Oscar alla migliore colonna sonora per il film “Fuga di mezzanotte”; nello stesso anno produce “Last Dance” cantata nel film "Thank God, It's Friday” da Donna Summer: il brano si aggiudica l'Oscar per la migliore canzone.
Negli anni ottanta lavora alle musiche di film come “American Gigolò”, “Flashdance” (secondo premio Oscar personale), Scarface, “Top Gun” (terzo premio Oscar).
Moroder compone la musica per le Olimpiadi di Los Angeles nel 1984 e per i Giochi di Seul nel 1988, oltre alla canzone “To be number one” per il campionato mondiale di calcio di Italia '90 (“Un'estate italiana”, interpretata da Edoardo Bennato e Gianna Nannini che scrivono il testo italiano).
Nel marzo 2012 annuncia la sua speciale collaborazione con i francesi Daft Punk per il loro nuovo album RANDOM ACCESS MEMORIES uscito nel 2013. La collaborazione riporta sotto i riflettori internazionali Morder, tanto che a fine 2014 viene annunciato un suo album: Inizialmente intitolato "74 is the new 24", viene poi ribattezzato DEJA VU, ed esce a giugno 2015, con collaborazioni con Kylie Minogue, Britney Spears e Sia, tra gli altri.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE:
THAT'S BUBBLE GUM - THAT'S GIORGIO - 1969, Hansa
GIORGIO - 1970, Hansa
SON OF MY FATHER - 1972, Hansa
GIORGIO'S MUSIC - 1973, Philips
SPINACH 1 - (pubblicato come Spinach insieme a Michael Holm), 1973, Canyon
EINZELGÄNGER - (pubblicato come Einzelgänger), 1975, Oasis
KNIGHTS IN WHITE SATIN - 1976, Oasis
FROM HERE TO ETERNITY - 1977, Oasis
LOVE'S IN YOU, LOVE'S IN ME - 1978, Oasis
E=MC² - 1979, Oasis
SOLITARY MEN - 1983, Oasis
INNOVISIONS - 1985, Oasis
PHILIP OAKEY & GIORGIO MORODER - 1985, Virgin
TO BE NUMBER ONE - 1990, Virgin
FOREVER DANCING - 1992, Virgin
DÉJÀ VU - 2015, RCA
(26 feb 2018)