Biografia

Charlie Musselwhite nasce il 31 gennaio 1944 a Kosciusko, Mississipi, anche se cresce a Memphis dove frequenta la scuola superiore. Successivamente migra verso Chicago per trovare un lavoro con una paga migliore e durante questo suo viaggio incontra diversi maestri del jazz come Lew Soloff, Muddy Waters, Junior Wells, Sonny Boy Williamson, Buddy Guy, Howlin' Wolf, Little Walter e Big Walter Horton. Si avvicina così sempre più al mondo della musica, formando prima una sua band e poi debuttando con l’acclamatissimo STAND BACK! HERE COMES CHARLEY MUSSLWHITE’S SOUTHSIDE BAND (1966), uno dei dischi più ascoltati nelle radio underground di San Francisco. Nella sua carriera pubblica più di venti album, collaborando anche con artisti del calibro di Tom Waits (MULE VARIATIONS) e Bonnie Raitt (LONGING IN THEIR HEARTS). Conquista inoltre sei nomination ai Grammy, ma diventa vittima dell’alcol. Nel 1990 firma per la Alligator Records: nel 1997 esce ROUGH NEWS e nel 2000 CONTINENTAL DRIFTER, che segnano un ritorno sulle scene. ONE NIGHT IN AMERICA è invece del 2002 e contiene le sonorità country della cover del brano di Johnny Cash "Big river". SANCTUARY viene realizzato nel 2004, mentre DELTA HARDWARE è del 2006. Seguono diversi altri lavori, tra cui THE WELL del 2010, fino ai due dischi assieme a Ben Harper, GET UP! del 2013 e NO MERCY IN THIS LAND del 2018. (28 feb 2018)