«CUBA! - Simply Red» la recensione di Rockol

Simply Red - CUBA! - la recensione

Recensione del 06 mar 2006

La recensione

Suonare a Cuba è sempre una sfida intrigante per le rock band. A causa dei veti posti dal governo di Fidel Castro, non sono infatti molti gli artisti che hanno potuto esibirsi sul suolo dell’isola caraibica, anche se negli ultimi anni le cose stanno pian piano cambiando. Così qualche mese dopo la storica esibizione degli americani Audioslave, tocca ai Simply Red di Mick Hucknall che, visto il loro nome, non dovrebbero avere problemi ad andare d’accordo con il Lider Maximo.
“Cuba!” è stato registrato al Gran Teatro de L’Avana nell’agosto del 2005 ed include ben diciannove grandi successi dei Simply Red, compresi quelli inclusi nell’ultimo lavoro “Simplified”. Si parte con “A song for you” e si procede con “Your mirror”, “Stars”, “For your babies”, “So beautiful”, “Smile”, “Home”, “Sad old red”, “Holding back the years”, “It’s only love”, “More”, “Love fire”, “Sunrise”, “The right thing”, “Come to my aid”, “Perfect love”, “Fairground”, “Something got me started”, “If you don’t know me by now”.
Davvero interessante il documentario che segue al concerto, 20 minuti nei quali si possono seguire Mick Hucknall e soci per le vie de L’Avana: oltre ad ammirare gli splendidi scorci cubani, la band socializza con i musicisti locali e con la gente, esprimendo alcuni oculati pareri sull’isola caraibica e sul teatro luogo dell’evento. Completano la pubblicazione diretta da Hamish Hamilton (regista di fiducia degli U2 e numerosi altri artisti), una photo gallery dei Simply Red ed il video dell’ultimo singolo “Perfect love”.
“Cuba!”, complice l’incredibile fascino dell’isola, risulta un prodotto ben costruito e raffinato, con un ottimo concerto ed un gradevole documentario che è possibile seguire al meglio grazie ai sottotitoli in italiano. Insomma il Rosso vince ancora.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.