«ALWAYS TOMORROW - Best Coast» la recensione di Rockol

L’ottimismo dei Best Coast non riscalda quanto il sole della loro California

Il gruppo, dopo cinque anni di assenza, torna con “Always Tomorrow”: un pop-rock che non tradisce il percorso della band, ma che allo stesso tempo appare nostalgico

Recensione del 17 mar 2020 a cura di Claudio Cabona

Voto 5/10

La recensione

Un disco pulito e luminoso, ma anche nostalgico e troppo semplicista.

A cinque anni da “California nights” tornano i Best Coast con “Always Tomorrow”, la loro quarta fatica discografica. Il gruppo si è formato a Los Angeles nel 2009 ed è composto dalla cantante Bethany Cosentino e dal polistrumentista Bobb Bruno, accompagnati da diversi batteristi a rotazione. Si sono sempre contraddistinti per un pop-rock di matrice californiana, che in questo progetto torna a essere imbevuto di messaggi semplici, diretti e leggeri, talvolta venati da una leggera amarezza. Ognuno degli undici brani è una seduta di auto-motivazione per non cedere all’insicurezza e alla paura del domani, gettandosi alle spalle i propri fantasmi che, nel caso della voce della band, sono legati all’abuso di alcol e droghe. Una ricerca della sobrietà, celebrata in tanti suoi aspetti.

Cosentino ripete che “vuole essere padrona della sua testa” e che “tutto deve cambiare”, ma le persone, con la loro forza, rimangono i veri scultori del futuro. Il sentirsi falliti e lo scoraggiamento non devono intaccare il proprio percorso, questo è forse uno dei messaggi più forti dell’album: “Master Of My Own Mind”, “Everything Has Changed” e “Different Light” indicano questa strada. Parole che riscaldano e che sono legate da un filo rosso, ma la musica non rende giustizia ai testi: i suoni sono troppo simili fra loro, le melodie sono indissolubilmente legate al pop e al rinato surf-rock anni novanta, e in certi momenti suscitano nostalgia più che freschezza, proprio come la copertina dell’album. I sintetizzatori che introducono “Seeing Red” o gli accordi impennati di “Used to Be” si distaccano dall’uniformità del progetto. In “True”, una canzone d’amore insolitamente più lenta e bizzarra, le doti vocali di Cosentino si manifestano in tutta la loro forza. Un po’ poco per uscire dai canoni di un disco che, in diversi frangenti, appare ripetitivo nei suoi codici di base.

È evidente come i Best Coast, in questi cinque anni, siano andati alla ricerca di una nuova franchezza, un’energia per ripartire e mettersi in gioco dopo i buoni riscontri ottenuti da album come “Crazy for you”. E sebbene abbiano finalmente trovato in un nuovo ottimismo la chiave per la “rinascita” artistica e umana di Cosentino, le canzoni non riescono a suscitare quello che il duo vorrebbe. Il disco spesso scivola in una “positività a tutti i costi”, autoreferenziale. Le riflessioni di “Always Tomorrow” sono nate per convincere la band e il proprio pubblico d’ascolto: nel primo caso la ricetta ha sicuramente funzionato, nel secondo non del tutto.

TRACKLIST

01. Different Light (03:12)
03. For The First Time (03:38)
04. Graceless Kids (03:09)
05. Wreckage (03:24)
06. Rollercoaster (03:50)
08. True (03:19)
09. Seeing Red (03:50)
10. Make It Last (03:47)
11. Used To Be (04:30)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.