«FUORI DALL'HYPE - Pinguini Tattici Nucleari» la recensione di Rockol

Dentro o fuori dall'hype? Il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari

La band bergamasca torna con un nuovo album, il primo per una major: ecco com'è

Recensione del 14 apr 2019 a cura di Redazione

La recensione

Cosa è successo? All'improvviso tutti ascoltano i Pinguini Tattici Nucleari. Nel capovolgimento degli equilibri tra "mainstream" e indie di questi ultimi anni può succedere pure che un gruppo che con i suoi primi tre album è riuscito a conquistare una piccola - ma fedele - fetta di pubblico, finisca per allargare da un giorno all'altro quella stessa fetta. Merito di qualche singolo finito nelle playlist giuste sulle piattaforme di streaming o crescita naturale, dopo sette anni di attività? "Fuori dall'hype" arriva due anni dopo l'ultimo disco della band, "Gioventù brucata" (da non confondere con il disco di Mahmood: lì la gioventù è "bruciata", qui invece era "brucata") ed è il primo ad uscire per una major, Sony.

L'album è stato anticipato dai singoli "Verdura", "Sashimi" e dalla ballata "Fuori dall'hype" (un pezzo atipico per i Pinguini Tattici Nucleari, che hanno sempre - o quasi sempre - proposto pezzi piuttosto frizzanti e vivaci) e contiene dieci canzoni con le quali Riccardo Zanotti e compagni provano a fare il grande salto e ad entrare nel "mainstream". "Hype è una parola che da qualche anno è entrata nel linguaggio comune. Per un artista, generare hype significa creare 'grande attesa per il proprio prodotto'. L'hype non si spiega, non ha regole: capita, o non capita. Molti artisti passano la vita a inseguire la chimera dell'hype, corrono e si dimenano per essere i prescelti", spiegano i Pinguini a proposito del titolo del disco.

Loro, ad esempio, nel corso di questi primi sette anni di carriera non hanno inseguito la chimera dell'hype: di essere i prescelti non gli è mai importato. Alla fine, però, è stato proprio l'hype ad arrivare da loro: "Spesso l'hype si posa proprio su quegli artisti che stanno fermi, immobili, e non lo desiderano, come una farfalla. Vola dove la porta il vento, e poi se ne va di nuovo. Chi è fuori dall'hype vive dove il vento non porta farfalle". Se fin qua i Pinguini sono stati bravi a non sbagliare nulla e a fare le cose giuste, ora dovranno essere altrettanto bravi a tenere l'hype dalla loro, e a non farlo scappare via.

TRACKLIST

01. Fuori dall'Hype (03:50)
02. Antartide (04:34)
04. Monopoli (03:57)
05. Nonono (03:30)
06. Scatole (04:05)
07. Sashimi (03:50)
09. Verdura (03:29)
10. Freddie (04:57)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.