«AQUARIUS - Aqua» la recensione di Rockol

Aqua - AQUARIUS - la recensione

Recensione del 28 mar 2000

La recensione

Sfidiamo chiunque ad ascoltare quest'album per intero, senza dare segni di cedimento, senza alzarsi per cercare di raggiungere un bagno: è pressoché impossibile.
Si comincia con un'improvvida marcetta, che introduce la frase-tormentone "We are the cartoon heroes/ We are the ones who are going to last forever": "Siamo gli eroi dei cartoni animati, siamo quelli che vivranno in eterno". Attacca, come da copione, il vocino di Lene; risponde, come da copione, il vocione di René. E su questa falsariga si prosegue per tutte le 12 canzoni dell'album, la nostra eroina simile a un topolino andato a scuola di musica, il nostro eroe molto vicino uno scimmione rauco. Non sono stonati, Lene e René: è che non sanno fare altro che pezzi alla "Barbie girl". Per carità: rispetto ad "Aquarium", le canzoni di "Aquarius" (e ci chiediamo come si intitolerà il prossimo album) sono molto più curate, e si sente che i musicisti/produttori Soren e Claus hanno fatto del loro meglio. Supportati, peraltro, dalla casa discografica: che ha concesso loro di realizzare un video miliardario per "Cartoon Heroes", il singolo di lancio dell'album, e che continua a investire nel quartetto. Del resto, inutile negarlo, gli Aqua funzionano: certi ritornelli facilotti, certe melodie infantili sono destinate a restare in testa un po' a tutti. E poi, questi pazzi hanno infilato nel disco un pezzo un po' country (con il benjo: è "Freaky Friday"), una canzone ispirata ai film dell'orrore ("Halloween"), una ballata poco credibile ("We belong to the sea"), un brano che strizza l'occhio al latino ("Cuba libre"). Per carità, niente di buono. Eppure, in un modo o nell'altro, noi si continua a canticchiare...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.