«DANCING QUEEN - Cher» la recensione di Rockol

Cher omaggia gli Abba

La cantante/attrice americana, dopo la sua partecipazione al sequel di "Mamma mia", omaggia il gruppo svedese.

Recensione del 01 ott 2018 a cura di Francesco Arcudi

La recensione

La "divina" Cher racconta di aver desiderato incidere un album di cover degli Abba fin da quando vide "Le nozze di Muriel", film australiano del 1994 che conteneva molte canzoni del gruppo svedese nella colonna sonora. Ecco che dopo aver preso parte a "Mamma mia: ci risiamo" (prequel/sequel del blockbuster del 2008 tratto dal musical teatrale incentrato sulle canzoni degli Abba), e giunta ad una fase della carriera in cui può permettersi qualsiasi cosa, l'artista ha realizzato questo desiderio.

Coadiuvata dal produttore Mark Taylor (artefice di quella straordinaria hit come "Believe" che aveva riportato Cher in cima alle classifiche mondiali rendendola la regina dei discoclubs negli anni '90), Cher sforna un album con 10 tra i più noti brani del canzoniere degli Abba. Canzoni ormai entrate nella cultura pop dagli anni ì70 in poi, ma che Cher riesce a rendere gradevoli e attuali, cucendosele addosso come solo una vera regina sa fare.

A renderle differenti dagli originali ci pensa il suo timbro vocale unico, con quei bassi quasi mascolini, e a rendere il disco attuale ci pensa il produttore, che rende moderni quanto basta otto su dieci pezzi, con arrangiamenti dance e suoni attualizzati, senza snaturare però le versioni originali. E il pathos di Cher nell'interpretazione fa il resto, soprattutto nelle ultime due tracce, le uniche due ballad del disco. "The winner takes it all", in cui la diva spiega al massimo la sua estensione vocale è resa più ritmata della versione originale, ma "One of us" con piano e archi ad accompagnare la voce e quella melodia irresistibile emziona forse ancora di più. Certo, a Cher (e a Foster) piace la voce "effettata" che ormai è diventato un altro segno di riconoscimento della cantante, con quel vocoder nei brani dance che - nonostante non se ne abusi - rischia a volte di stancare.

Ma a una vera diva si perdona tutto. Questo è un progetto che nulla aggiunge e nulla toglie a una carriera straordinaria come quella di Cher. Ma è anche un progetto che sarà apprezzato dai suoi tantissimi fan: canzoni senza tempo che non ci si stanca mai di ascoltare.

TRACKLIST

01. Dancing Queen (03:42)
04. SOS (03:22)
05. Waterloo (02:52)
06. Mamma Mia (03:33)
07. Chiquitita (05:14)
08. Fernando (03:57)
10. One of Us (03:53)

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.