Rockol - sezioni principali

Recensioni / 13 feb 2018

Fabrizio Moro - PAROLE RUMORI E ANNI - la recensione

Fabrizio Moro e tutta l'acqua che è passata

La vittoria tra a Sanremo, in coppia con Ermal Meta, è stata per Moro la chiusura del cerchio, una rivincita: ha dato un senso a un percorso cominciato proprio sul palco dell'Ariston undici anni fa, le cui tappe fondamentali Moro rivive ora in un best of.

Voto Rockol: 3.5/5
Recensione di Mattia Marzi
PAROLE RUMORI E ANNI
Rca Records Label (CD)

"Di acqua ne è passata sotto a queste scarpe, fra le mani, davanti agli occhi e nello stomaco", canta Fabrizio Moro nel ritornello di "Acqua". È proprio così: da "Pensa", primo posto tra i "giovani" al Festival di Sanremo del 2007, di acqua ne è passata veramente parecchia sotto le scarpe di Fabrizio. I dischi, i figli, i concerti, le canzoni, i fan, la vita, quella che il cantautore romano ha sempre messo nelle sue canzoni. La vittoria tra i "big" a Sanremo 2018, in coppia con Ermal Meta, è stata per Moro la chiusura del cerchio, una rivincita: ha dato un senso a un percorso cominciato proprio sul palco dell'Ariston undici anni fa, le cui tappe fondamentali Moro rivive ora in un "best of" intitolato - emblematicamente - "Parole rumori e anni".

Fabrizio Moro aveva più di trent'anni quando nel 2007 si presentò tra i "giovani" del Festival di Sanremo con una canzone destinata a lasciare il segno proprio come gli uomini di cui parlava. Aveva alle sue spalle già alcune esperienze discografiche e svariati anni di gavetta (e un'altra partecipazione al Festival, passata nell'indifferenza generale) e pensava che da quel momento in poi la sua carriera avrebbe cominciato a farsi finalmente in discesa. Invece, Moro ha dovuto continuare a combattere contro le porte sbattute in faccia e gli ostacoli che puntualmente gli sbarravano la strada: "Maledette le ambizioni, quando non si concretizzano", canta lui in "Parole rumori e giorni", il brano che apre questo "best of" (pescato dallo stesso album di "Pensa"). Non ha mai mollato e non ha mai abbassato la guardia: è rimasto sempre lì, denti stretti e tanta rabbia dentro, pronto a colpire duro con le sue rime e quelle canzoni che pian piano hanno cominciato a far radunare intorno al cantautore molti fan ("quelli dietro alle transenne", li ringrazia lui nel booklet della raccolta).

"Parole rumori e anni" è una sintesi di quelli che sono stati gli ultimi dieci anni della carriera - e della vita - di Fabrizio Moro. È un racconto che non segue un ordine cronologico e che fa rivivere le tappe principali del percorso a ostacoli del cantautore, da "Pensa" a "Non mi avete fatto niente". C'è tutta l'acqua passata sotto alle scarpe di Fabrizio, "fra le mani, davanti agli occhi e nello stomaco": "Libero", "Eppure mi hai cambiato la vita" (terzo posto a Sanremo, tra i "big", nel 2008), "Domenica", "Sono come sono". C'è "Portami via", la canzone con cui lo scorso anno, esattamente dieci anni dopo "Pensa", Fabrizio Moro ha tirato le somme della sua carriera e ha cominciato a guardare avanti, provando a chiudere dentro a un armadio i suoi demoni e i suoi fantasmi. Ci sono le sue versioni di "Sono solo parole" e "Un'altra vita", i due gioiellini che il cantautore ha ceduto rispettivamente a Noemi e a Elodie, e ci sono anche canzoni come "L'eternità" e "Alessandra sarà sempre più bella", che magari non sono diventate proprio delle hit ma che meritano di essere (ri)scoperte con attenzione.

Per Fabrizio Moro, questa raccolta è un modo per riprendere fiato, "spostare i ramoscelli dagli occhi", guardarsi alle spalle e ripensare con il sorriso a tutto quello che c'è stato in questi dieci anni, a tutta l'acqua che è passata passata sotto alle scarpe, "fra le mani, davanti agli occhi e nello stomaco". In attesa del concerto che il prossimo giugno lo vedrà esibirsi allo Stadio Olimpico di Roma, un sogno che Moro è finalmente riuscito a concretizzare. Che sia solamente uno dei capitoli più importanti di una bella storia.

TRACKLIST

01. Parole rumori e giorni - (03:31)
02. Pensa - (03:45)
03. Libero - (03:23)
04. Portami via - (03:15)
05. Non mi avete fatto niente - (03:26)
06. Sono solo parole - (03:45)
07. L'eternità - (03:18)
08. Alessandra sarà sempre più bella - (04:39)
09. Un'altra vita - (03:16)
10. Sono come sono - (03:04)
11. Acqua - (03:41)
12. Domenica - (03:25)
13. Eppure mi hai cambiato la vita - (03:26)
14. Da una sola parte - (03:21)
15. Il peggio è passato - (05:02)