«VERSATILE - Van Morrison» la recensione di Rockol

Leggi la recensione del nuovo album di Van Morrison "Versatile"

Van Morrison avrà pure un caratteraccio, ma quando canta incanta

Recensione del 01 dic 2017 a cura di Paolo Panzeri

La recensione

Sono trascorsi soli tre mesi da quando, era settembre, Van Morrison ha pubblicato il suo trentasettesimo album “Roll with the punches”. Un disco nel quale rendeva omaggio al blues. Un disco la cui recensione – che potete leggere qui – si chiudeva con queste parole ‘Van the Man è tornato ancora, che Iddio ce lo conservi’. Sono trascorsi solo tre mesi e Van è tornato ancora e ancora, in barba a qualsiasi strategia commerciale. E’ tornato con “Versatile”, l’album numero trentotto di una discografia da leggenda. Dopo l’omaggio al blues (ma anche al soul) di “Roll with the punches”, il musicista irlandese qui si misura con un altro genere ‘americano’: il jazz.

La formula per comporre la tracklist dell’album è identica a quella proposta nel disco precedente: le varie cover vengono amalgamate a una manciata di inediti scritti di suo pugno. La dichiarazione rilasciata sull’approccio avuto nel lavorare a “Versatile”, al netto della retorica da comunicato stampa, è assolutamente di buon auspicio: “Registrare canzoni di questa grandezza mi ha obbligato ad allenare e forzare la mia voce come facevo un tempo così come a tornare alla musica che mi ha ispirato maggiormente all’inizio: il jazz”. L’ascolto conferma quanto affermato da Van, la voce è all’altezza della fama che si è conquistato negli ultimi cinquanta anni e si muove nell’ambiente jazz a suo agio come un pesce nell’acqua.

“Versatile” è la prova – una volta di più – della grandezza di Van Morrison. Un artista che anche, ma non solo, per limiti anagrafici interpreta degli standard diventando anch’esso uno standard dall’alto di una classe infinita. Qui ripropone, tra gli altri, “A foggy day” e “They can’t take that away from me” di George e Ira Gershwin, l’ennesima versione di “Unchained melody” e di “I left my heart in San Francisco” e forse si sarebbe voluto ascoltare qualcosa di meno ‘classico’. Si sarebbe voluto ascoltare la riproposizione di qualche perla più nascosta e meno risaputa del genere. Per contro, colpiscono, in positivo, gli inediti firmati da Morrison: la swingatissima “Broken record”, la sinuosa “Take it easy baby” oppure “I forgot that love existed” accattivante sin dal titolo. L’assoluto e benefico relax di “Start all over again” e “Only a dream”. Una meraviglia.

Anche questa prova è superata a pieni voti. Il 2017 è stato un anno particolarmente intenso per Van Morrison, quel che riserverà il futuro fa parte del gusto della vita scoprirlo. Solo lui può sapere se il programma prevede un meritato riposo oppure – magari – l’incisione di un altro paio di album così da portare a quaranta il conto totale. Dovesse verificarsi quest’ultima ipotesi…Van, noi siamo pronti.

TRACKLIST

01. Broken Record (03:15)
02. A Foggy Day (03:33)
03. Let’s Get Lost (03:37)
04. Bye Bye Blackbird (03:45)
05. Skye Boat Song (04:00)
06. Take It Easy Baby (04:07)
07. Makin’ Whoopee (04:51)
10. Unchained Melody (04:32)
12. Only A Dream (05:29)
13. Affirmation (06:03)
14. The Party's Over (03:09)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.