«GOSPEL - Gospel» la recensione di Rockol

Gospel: leggi qui la recensione di "Gospel"

Dieci pezzi dal sound blues e rock, con melodie a tratti soul, influenzate dai Black Keys, da Jack White, ma anche da Neil Young e dalla black music.

Recensione del 08 ago 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Dieci canzoni serrate, dal sound blues e rock, con melodie a tratti soul, influenzate dai Black Keys, da Jack White, ma anche da Neil Young e dalla black music. I riff potenti e le chitarre fuzzate si alternano ad acustiche cullanti, le tastiere anni '70 si stendono come un tappeto melodico, supportato dalla coppia basso batteria che procede a denti stretti per tutta la durata del disco. I testi sono intimi e viscerali: parlano di vita vissuta, sentimenti talvolta celati dietro a figure retoriche e simbolismi.

Registrato presso La Sauna Recording Studio di Varano Borghi (VA) da Andrea Cajelli e Marco Ulcigrai e prodotto da Marco Ulcigrai (Il Triangolo/Ministri), “Gospel” è l’omonimo disco d’esordio dei Gospel, band originaria di Luino nata da un’idea di Lorenzo Balice. Dopo una prima fase in cui Lorenzo compone in solitaria pezzi autobiografici per chitarra, e parliamo di cinque anni fa, la band prende definitivamente forma con l’ingresso di Stefano Dal Lago al basso e Andrea Roncari alla batteria: i Gospel come li conosciamo oggi partono da qui. Il successivo, inevitabile ingresso in studio porta alla nascita dei dieci pezzi di cui sopra e alla decisione (fondamentale) di completare ulteriormente la line up con l’ingresso di Riccardo Ligorio come secondo chitarrista, tastierista e corista. Questo per dare ulteriore spessore al suono di una band che in formazione a quattro potrebbe aver trovato la quadratura perfetta. Perché è di Rock che stiamo parlando, cantato in italiano ma con un background blues e garage tutto a stelle strisce. Un rock che, per come la vedo io, chiama effettivamente a gran voce il modulo a quattro. Entrando nello specifico poi, “Giuda” profuma di deserto così come la ballad “Fango e terra”, pezzo da sussurrare davanti a un fuoco in mezzo alla prateria. E c'è poco da girarti intorno: è qui che i Gospel si giocano la partita, nel campo di un rock molto soffuso e riflessivo, saltuariamente contaminato, che funziona già bene per come è stato impostato dal gruppo ma che potrebbe forse andare ancora meglio se in futuro i ragazzi decidessero di sporcarlo un pelo di più. Non per fare il verso ai Black Keys, che un po’ reference sono già, ma giusto per rendere ancora più interessanti quelle linee melodiche così pulite che di “Gospel” sono le vere protagoniste.

Un disco di partenza per una band che si è definita proprio grazie a questo lavoro. Unirsi per suonare, avere un obiettivo comune ha chiarito le idee e dotato i Gospel di un impianto (sonoro) piuttosto solido; un impianto che da qui in poi dovrà farci sentire di cosa è capace.

TRACKLIST

01. Ogni piccola guerra (01:09)
02. La rivalsa (03:59)
03. Scarpe inglesi (03:46)
04. Maggio (03:46)
05. Lampo fulmine (03:16)
06. Fango e terra (04:19)
07. Abbi pietà di me (04:12)
08. Piccola donna (03:29)
09. Giuda (03:33)
10. La mattina di Natale (04:23)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.