«PLACES - Lea Michele» la recensione di Rockol

Lea Michele - PLACES - la recensione

Recensione del 03 mag 2017 a cura di Francesco Arcudi

La recensione

La star di Glee e di Scream Queens ritenta la carriera discografica dopo il mezzo flop del CD di due anni fa. Laddove "Louder" era un album spudoratamente pop radiofonico, composto soprattutto di uptempo, "Places" è un disco quasi tutto di pezzi lenti, forse troppi.

Il modello della Michele - vocalmente parlando - è dichiaratamente l'inarrivabile Streisand, e le ballad sono decisamente i pezzi in cui la voce potente di Lea viene fuori in tutta la sua estensione. Anche se lo stile vocale un po' stucchevole della Michele è chiaramente quello di una voce da musical (la giovane star ha fatto gavetta a Broadway), la produzione di John Shanks (Van Halen, Bon Jovi) e Toby Gad (Beyonce, Demi Lovato) è molto accurata e moderna.

Alcune canzoni sono noiosette, altre belle, su tutte "Proud" , in cui si parla di famiglia, e il primo singolo "Anything's possible" che tratta invece di fiducia in se' stessi. Inoltre si parla di amore profondo in Love Is Alive e Heavy Love e di ricordi affettivi (Sentimental MemoriesGetaway Car).

Una menzione speciale la merita Hey You, uno dei brani di Places scritti da Lea Michele e dedicato all’ex fidanzato Cory Monteith, altro protagonista di Glee deceduto nel 2013. Il precedente album era per Lea Michele la risposta al dolore per questa perdita, mentre "Places" rappresenta di certo la rinascita di questa artista a tutto tondo.

TRACKLIST

01. Love Is Alive (03:37)
02. Heavy Love (03:40)
03. Proud (03:00)
04. Believer (03:56)
05. Run to You (03:38)
06. Heavenly (03:45)
08. Getaway Car (03:30)
10. Tornado (03:23)
11. Hey You (03:07)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.