«WAR & PEACE VOL.1 - THE WAR DISC - Ice Cube» la recensione di Rockol

Ice Cube - WAR & PEACE VOL.1 - THE WAR DISC - la recensione

Recensione del 30 dic 1998

La recensione

Dopo aver fatto perdere le sue tracce per un po’ di tempo, Ice Cube si decide a pubblicare un nuovo album che è nettamente il suo disco migliore da quando, separatosi dai Niggers With Attitude, ha intrapreso la carriera solista. "War & peace vol.1 (the war disc) è in realtà la prima parte di un doppio concept che giungerà a compimento nella primavera del prossimo anno, quando uscirà "The peace disc": ma questo non ridimensiona minimamente la bellezza di questo album, che mantiene orgoglioso gli elementi essenziali di una produzione ‘di genere’, pur contaminandola con diversi elementi più inclini alla tradizione pop e rock: ci sono pianoforti, in questo disco, e chitarre acustiche, basi di una bellezza clamorosa su cui la voce di Ice Cube si stende sicura e confidente, rovesciando rime intense e capaci di ipnotizzare chi ascolta. Chi si aspetta i paesaggi duri e desolati di album come "The predator" e "Lethal Injection" - sin troppo monotoni nel loro rigore - resterà deluso e al tempo stesso conquistato, perché "War & peace.." è un album profondamente musicale. Intendiamoci, sempre di gansta’ rap si tratta, come bene evidenziano i titoli dei brani, roba che contiene un ‘fuck’ ogni tre righe, dove si parla di scopate e di violenza come e quanto nelle canzoni pop si parla d’amore. Però il risultato è affascinante e carico, e alla fine Ice Cube vince la sua scommessa realizzando un album di hip hop ‘magico’, da ascoltare con il repeat per quanto è capace di catturare l’attenzione. Busta Rhymes, Flipmode Squad, Ice T e compagnia bella si facciano da parte, perché con questo album Ice Cube dimostra di essere ancora il numero uno.

Tracklist:
"Ask about me"
"Pushin’ weight" featuring Mr. Short Khop
"Dr. Frankenstein"
"Fuck dying" featuring Korn
"War & peace"
"Ghetto vet"
"Greed"
"MP"
"Cash over fuck"
"The curse of money" featuring Mack 10
"The peckin’ order"
"Limos, demos & bimbos" featuring Mr. Short Khop
"Once upon a time in the projects 2"
"If I was fuckin’ you" featuring Mr. Short Khop and K-Mac
"X-fucking"
"Extradition"
"3 strikes you in"
"Penitentiary"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.