«PANIQUE CELTIQUE - Manau» la recensione di Rockol

Manau - PANIQUE CELTIQUE - la recensione

Recensione del 29 dic 1998

La recensione

I Manau ovvero la riscoperta dell’orgoglio celtico nell’ hip hop. Questo trio francese ha spaccato in patria con "Panique celtique" e altrettanto si ripromette di fare in Europa. La formula è semplice: si tratta di musica hip hop imparentata alla corrente storica del genere, quella impersonata da Public Enemy, Ice Cube, KRS One, e impreziosita da campionamenti attinenti alla musica folk celtica. Lo stesso nome del gruppo, Manau, è la versione gaelica del santo patrono dell’Isola di Man, e indica a maggior ragione la provenienza e l’inclinazione di questa musica, che trae spunti e argomentazioni dall’epopea aurea dei druidi, dei bardi e della cultura celtica. Niente nazionalismi, tranquilli, piuttosto la serena consapevolezza delle proprie radici e il forte potere di fascinazione che hanno ancora oggi quelle storie. Accanto ai bardi passano comunque momenti fortemente funk alla James Brown, citazioni di Miles Davis, ritmi e suoni alla Public Enemy, cori infernali e misteriosi nella migliore tradizione dei Wu Tang Clan, il funk posticcio di "Buffalo Gals" targato Malcom Mac Laren e la patchanka dei Mano Negra. Un ibrido che funziona, anche grazie alla suggestione che emana qualsiasi cosa venga rappata con stile in francese: è come aggiungere eleganza a basi che sono già raffinate di per sé, con il risultato di creare un disco carico e al tempo stesso estremamente fruibile. Da ascoltare, perché ne vale davvero la pena.

Tracklist:
"Intro"
"La tribu de Dana"
"L’avenir est un long passé"
Panique celtique"
"Le chant des druides"
"Faut pas tiser en Bretagne"
"Le chien du forgeron"
"La confession"
"Un mauvais Dieu"
"Mais qui est la belette?"
"Je parle"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.