«LIVE AT THE ALBERT HALL - Spiritualized» la recensione di Rockol

Spiritualized - LIVE AT THE ALBERT HALL - la recensione

Recensione del 28 dic 1998

La recensione

Signori e signori, il volo di Jason Pierce e della sua ciurma sulle miserie di questo mondo continua. Quella che vedete laggiù, immortalata in copertina in una foto presa da 8 chilometri di altezza, è la Royal Albert Hall di Londra, dove il 10 ottobre 1997 gli Spiritualized hanno tenuto un concerto d'altri tempi, che sarebbe piaciuto a Jerry Garcia e piacerà ai fans dei primi Pink Floyd. Una esibizione della quale il gruppo inglese è rimasto talmente soddisfatto da proporla integralmente (come avveniva una volta, prima che la parola "live" venisse utilizzata per indicare i dischi in studio con aggiunta di applausi registrati allo stadio, sì - ma durante le partite). Un robusto coro, una sezione fiati e un quartetto d'archi si aggiungono a infittire trame che vivono soprattutto degli eterei echi delle chitarre di Pierce e di Michael Mooney. Gli schizzinosi potranno tacciare il gruppo di anacronismo, probabilmente, visto che la loro musica evoca immediatamente gelatine psichedeliche e sostanze delle quali la D.E.A. cerca di impedire la diffusione. Ma non si può dire che Spaceman J (così si fa chiamare il loro leader) e gli altri non sappiano il fatto loro: la loro musica arriva esattamente dove loro vogliono. Ovvero, accordo dopo accordo, lentamente ma inesorabilmente, lassù, dove l'aria e le canzoni si fanno rarefatte e impalpabili. Un disco con cui fare i conti.

Tracklist:
Intro
Shine a light
Electric mainline
Home of the brave
The individual
Medication
Walking with Jesus
Take your time
No God only religion
Broken heart
Come together
I think I'm in love
Cop shoot cop
Oh happy day
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.