«ALEX - Raige» la recensione di Rockol

Raige - ALEX - la recensione

Recensione del 09 set 2016 a cura di Fabrizio Zanoni

Voto 5/10

La recensione

Era nell'aria e i segnali c'erano tutti. La virata pop di Raige, partendo dal rap degli One Mic, era già iniziata con il successo di  "Dimenticare (Mai)" e "Ulisse". Anche l'inedito "Whisky" uscito l'anno scorso seguiva la strada della melodia e faceva pensare ad una imminente uscita del nuovo album.

E' invece passato un anno, "Whisky" non trova spazio nel nuovo album, mentre le 11 tracce che compongono "Alex" sono il frutto di una infinità di pezzi scritti, registrati e in buona parte messi da parte. Raige ci ha raccontato:

"Nessun padre può ammetterlo riguardo ai propri figli, ma ci sono sempre delle preferenze. Le mie canzoni sono i miei figli, ho voluto e dovuto fare delle scelte. Quello che c'è penso sia il mio meglio. Virare verso il pop non è stata una scelta a tavolino, nemmeno una decisione presa consapevolmente. La verità è che a me cantare è sempre piaciuto. Anche in "Tora Ki" cantavo i miei ritornelli" 

Sul web le reazioni ai pezzi che hanno anticipato l'uscita del disco sono state sostanzialmente positive:

"Ho sempre avuto pochi hater, poi quello che su Internet ti fa il commento da stronzo lo trovi comunque sempre. In rete la democrazia andrebbe guadagnata, magari con un bel test di intelligenza. Che poi io anche in questo disco il rap ce l'ho messo, solo che l'ho inserito solo dove pensavo servisse. Ho imparato a scrivere con altri, ad affidarmi a professionisti della canzone, questo è sicuramente il mio disco meglio scritto. Un tempo mi sentivo un genio quando riuscivo a rappare con 400 parole un concetto, ora mi sento un genio quando riesco a farlo usandone 4"

L'unico ospite del disco è Marco Masini, che ricambia il feat. che Raige aveva fatto in una riedizione di "Bella Stronza". Al cantante toscano viene affidato il coro gridato di "Il rumore che fa". Ma quali orecchie apprezzeranno il nuovo Raige? "Alex" potrà piacere al pubblico giovane, decisamente meno a quello della scena underground dei suoi esordi musicali. Si parla di amore, di sogni, dei genitori, con immagini immediate e dirette. E' un disco che potrebbe fare da colonna sonora a un film giovanile di Vaporidis o all'ultimo lavoro vacanziero di Muccino. E' un pop leggero, estivo. Monostante Raige abbia posto l'accento sul tema originalità durante il nostro incontro:

"Trovo assurdo che Jovanotti, che ha 50 anni, sia considerato l'artista più innovativo in Italia".  

Tra le firme troviamo Tony Maiello, già vincitore a Sanremo nella sezione giovani nel 2010 e autore di brani per la Pausini e Renga e Dario Faini, la cui lista di collaborazioni eccellenti spazia da Fedez a Fiorella Mannoia passando per Mengoni, Carboni e Irene Grandi.  

Raige mette in acqua una barca che non è una corazzata, potrebbe prendere un'onda giusta e veleggiare al sole per un po' o finire nella bonaccia dell'indifferenza. La sensazione è che si tratti di un disco di transizione. Verso cosa, ce lo dirà il tempo.

 

 

 

TRACKLIST

01. Tempesta (03:21)
02. Domani (03:44)
03. Il rumore che fa (feat. Marco Masini) (02:53)
04. Non c'è niente da ridere (03:08)
06. Nemmeno il buio (03:11)
07. Capolavoro (02:52)
09. Perfetto (03:13)
10. La vita che va (03:18)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.