«ENCORE UN SOIR - Celine Dion» la recensione di Rockol

Celine Dion - ENCORE UN SOIR - la recensione

Recensione del 26 ago 2016

La recensione

Celine Dion accenna un mezzo sorriso, in copertina: è già questa notizia, perché il suo 2016 era cominciato con la morte del marito/Mahare Renè Angelil e poi del fratello. Ma d'altronde, la sua prima uscita pubblica dopo il lutto era stata una cover dei Queen "The show must go on".

"Encore un soir" ("Ancora una sera") è il primo albun in lingua francese in ben quattro anni (dopo "Sans attendre" del 2012).  La cantante canadese  è tornata a lavorare con il suo storico collaboratore Jean-Jacques Goldman dopo 12 anni. Tra gli autori anche Francis Cabrel e Serge Lama che, per la prima volta insieme, collaborano a una canzone per Céline, e Jacques Veneruso, Grand Corps Malade, che ha preso parte al disco di Céline “Sans attendre”, ha messo ancora una volta a disposizione la sua poesia per questo progetto. E nuovi partner si sono aggiunti alla famiglia: hanno contribuito all’album Zaho che, con la sua “Tourner la page”, ha dimostrato di saper scrivere hit crossover, Florent Mothe e Mutine, che hanno aggiunto il proprio nome a questo nuovo capitolo con quattro brani dal sapore pop. Daniel Picard, invece è stato scelto tra oltre 4.000 candidati che hanno partecipato a un contest lanciato sul sito web di Céline, e contribuisce con  “À la plus haute branche”.

Il risultato è un disco pop prodotto in maniera pulitissima, con la voce di Celine Dion che tende a giocare soprattutto su registri più bassi della sua grande estensione, per dare un tocco più malinconico anche a canzoni dai suoni più uptempo. Nulla meno e nulla più che un disco perfetto per il ritorno ai concerto Las Vegas, altro progetto come questo disco iniziato quando Angelil era ancora in vita. Più avanti, invece, dovrebbe arrivare un disco in inglese.

 

 

TRACKLIST

01. Plus qu'ailleurs (03:38)
02. L'étoile (03:14)
03. Ma faille (03:50)
04. Encore un soir (04:23)
05. Je nous veux (03:58)
06. Les yeux au ciel (02:57)
07. Si c'était à refaire (03:52)
08. Ordinaire (04:44)
09. Tu sauras (03:25)
10. Toutes ces choses (03:24)
11. Le bonheur en face (02:54)
12. À la plus haute branche (04:50)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.