«TUFFO - Mary in June» la recensione di Rockol

Mary in June - TUFFO - la recensione

Recensione del 09 ago 2016 a cura di Marco Jeannin

La recensione

“Dimentica” mi piace molto.

E’ uno dei pezzi più lunghi di questo disco ed è quello che forse mi ha restituito di più. E’ il mio pezzo chiave del disco, quello che ha sbloccato una serie di ragionamenti neanche troppo complessi ma che a prima vista non fai perché ti concentri troppo ad ascoltare.

I Mary In June sono una band romana attiva dal 2010; un solo EP all’attivo fin qui, uscito nel 2011. “Tuffo” è quindi il loro disco d’esordio, dieci pezzi prodotti da Giorgio Canali, uno che quando decide di mettere la firma su qualcosa lo fa perché c’è un motivo vero. Qui il movente è la capacità del gruppo di scrivere testi interessanti e melodie che sanno mescolare molto bene il post rock all’emo (quello buono) per creare un suono che per quanto derivativo (e di spunti ce ne sono, vedi le somiglianze con i nostri Fast Animals and Slow Kids e Vasco Brondi ma anche con il piccolo grande esercito a stelle e strisce che negli anni Novanta comandava, tipo i Mineral per dirne una), mantiene sempre una sua innegabile unicità. Nulla di rivoluzionario, ma che ci da la misura di quella che è la varietà del background che le band italiane di oggi hanno. Per fortuna non si prende più da una band sola, non ci si affilia a un genere per semplice spirito di appartenenza. Si prende da tutto e ci si lavora con cura per distillare la propria dimensione.  

I Mary In June negli ultimi cinque anni si sono presi il tempo per crescere, sperimentare, scrivere e riscrivere (con un Canali in più). Perché alcuni dischi nascono di getto, altri hanno bisogno di tempo. Alcuni trasmettono urgenza e rabbia, altri raccontano storie più dure da spiegare; è questo il caso di “Tuffo”. “Tuffo” è un bellissimo disco, emotivamente complesso sia dal punto di vista lirico che della costruzione del sound: “Un giorno come tanti”, “Combustibile”, “Perfetto” e, “Dimentica” sono i suoi punti più alti.

“Dimentica” mi piace molto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.