«OFF-CENTRE - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - OFF-CENTRE - la recensione

Recensione del 25 lug 1999

La recensione

La compilation “Off centre” trae il proprio nome e la propria origine dall’omonimo locale situato sulla riva sinistra del Tamigi, attualmente uno dei più importanti e più controcorrente della scena club londinese. E’ lì che il secondo e il quarto sabato di ogni mese si svolgono le serate la cui musica è raccolta in questa compilation, curata da Patrick Forge, Ross Clarke (due degli artefici dell’avventura Off-centre) e Trevor Wyatt, e pubblicata dalla Palm Pictures di Chris Blackwell (l’uomo che qualche anno fa si inventò la Island). Sorprende il legame con il soul/jazz ostentato dai vari brani presenti sulla raccolta, in perfetta controtendenza con i dettami di certa club music, legame condito comunque con una forte ironia di base e il gusto di creare musica per il divertimento del proprio pubblico. Drum’n’bass, hip hop e citazioni latine (Da Lata, Modaji) costruiscono un album leggero e piacevole, molto vario nella confluenza degli stili e omogeneo dal punto di vista della propria filosofia espressiva. Tra i gruppi presenti si segnalano i ben conosciuti State Of Bengal, Treva Whateva, Phil Asher, Espionage (con una rilettura del vecchio classico hip hop “Eric B for president” di Eric B & Rakim, che qui diventa “Purdey 4 president”), Roots Manuva (bellissima la loro “Motion 5000”, un brano hip hop dalla base splendida e ipnotica9. Insomma, sembra di fare un salto alle radici di quella musica che influenzava l’acid jazz qualche anno fa, riletta alla luce di una nuova essenzialità e di un diverso colore: meno virtuosismi e più flusso. Per la gioia degli Off centre fans. Da avere.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.