«NICCOLò FABI - Niccolò Fabi» la recensione di Rockol

Niccolò Fabi - NICCOLò FABI - la recensione

Recensione del 22 apr 1998

La recensione

Il secondo disco non è mai facile, specie quando il primo è stato accolto con favore, e tu cominci ad essere coccolato da Maurizio Costanzo. Si rischia di deludere le attese, o di ripetersi. Invece Niccolò Fabi ce l’ha fatta: il suo secondo disco è bello, interessante e soprattutto molto intimista, nonostante tutto il chiasso che il cantautore romano si ritrova attorno. "Lasciarsi un giorno a Roma" è il biglietto da visita di tutto il lavoro, e ne definisce molto bene l’atmosfera complessiva sospesa tra dolcezza e disagio. Spiccano anche "Vento d’estate", (scritta dal "collega" Max Gazzè), "Sangue del mio sangue" e "Assenza di gioia", dove per far da contrappeso alla situazione descritta dal titolo con indubitabile efficacia, la frase finale recita con una certa ironia "...chi si sente bene adesso alzi la mano".

E’ un curioso contrasto, quello tra l’immagine dominante di un Fabi Jovanottesco, simpatico e "giardiniere" (laddove il suo coetaneo canta di un "muratore") e l’autore di canzoni italiane ripiegate sulla sfera interiore, come potrebbe scriverne un giovane De Gregori redivivo. L’augurio è di non rimanere schiacciato da questo non agevole equivoco.

Dal punto di vista musicale, il disco è all’insegna di un pop italiano moderno, scorrevole e non banale; fa piacere tra l’altro non sentire forzati ammiccamenti alle correnti straniere più in voga, eccettuata la concessione hip-hop (assolutamente funzionale al contenuto delle liriche, garantisce Fabi) di "Immobile", con la partecipazione di Frankie Hi-Nrg.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.