«ARMAGEDDON (COLONNA SONORA) - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - ARMAGEDDON (COLONNA SONORA) - la recensione

Recensione del 09 set 1998

La recensione

Se "Armageddon", dal punto di vista cinematografico, è concordemente un’americanata, ecco che la colonna sonora del film mette insieme una manciata di star a stelle e strisce che forniscano un degno contraltare alle immagini con le loro canzoni. E quale band è più Armageddonica degli Aerosmith di Steven Tyler e Joe Perry, da sempre incarnazione del rock’n’roll più selvaggio made in USA? Il revitalizzato gruppo rock offre tutto il proprio carisma per interpretare con passione l’ennesimo classico firmato Diane Warren (ma quante ne avrà scritte, di hit?) "I don’t want to miss a thing", e se la cava egregiamente anche in "What kind of love are you on", mentre l’offerta di pezzi si completa con due ripescaggi dal passato, "Sweet emotion" e la beatlesiana "Come together". Per il resto, la soundtrack si muove su lidi quantomai eterogenei, ma tenuti insieme dalla salda fede nella bandiera USA: orrido e ridondante il contributo dei Journey "Remember me", meglio i classici d’annata di ZZ Top ("La grange") e del rocker Bob Seger ("Roll me away" è un gradito salto indietro), buona Shawn Colvin che canta Kurt Wallinger dei World Party ("When the rainbow comes"), pessimo Jon Bon Jovi nella sua cura Aldo Nova (sopravvalutato rocker italo-USAto con un’innata propensione al tamarro) che con "Mister big time" si accontenta di scopiazzare male il Peter Gabriel di "Big time" sfigurandolo in una versione stivalata, mentre molto, molto meglio è la Patty Smyth di "Wish I were you". Perplessità per Our Lady Peace con la loro "Starseed" e menzione al coraggio per Chantal Kreviazuk, che covera il classico di John Denver(!) "Leaving on a jet plane" per la regia di Peter Asher (l’uomo che i Beatles presero alla guida della Apple). Nel finale due sorprese: spunta fuori un chitarrista degli Yes, Trevor Rabin, impegnato nella composizione ed esecuzione del tema musicale del film, che parte infarcito di suspance e mistero per approdare ad una melodia d’amore con percussioni cosmiche, e poi la conclusiva "Animal crackers", musica e parlato di Liv Tyler & Ben Affleck, protagonisti del film, mentre papà Steven supervisiona dall’alto, accennando "I don’t wanna to miss a thing". Applausi e luci in sala. Rispetto al film, una colonna sonora quasi ‘sobria’.

Track list

  • Aerosmith "I dont’ want to miss a thing"
  • Journey (featuring vocals by Steve Auger) "Remeber me"
  • Aerosmith "What kind of love are you on"
  • ZZ Top "La grange"
  • Bob Seger & The Silver Bullet Band "Roll me away"
  • Shawn Colvin "When the rainbow comes"
  • Aerosmith "Sweet emotion"
  • Jon Bon Jovi "Mister big time"
  • Aerosmith "Come together"
  • Patty Smyth "Wish I were you"
  • Our Lady Peace "Starseed"
  • Chantal Kreviazuk "Leaving on a jet plane"
  • Theme From Armageddon (composed and performed by Trevor Rabin)
  • Animal Crackers (vocals by Steven Tyler, dialogue spoken by Liv Tyler & Ben Affleck)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.