«GLORIA - Gloria Estefan» la recensione di Rockol

Gloria Estefan - GLORIA - la recensione

Recensione del 02 set 1998

La recensione

Abbandonato l’abito di satin indossato per fare concorrenza a Celine Dion (lacrimosa) e a Mariah Carey (sempre più negroide) in occasione del precedente "Destiny", Gloria Estefan capisce che per assicurarsi il ruolo di terza female star del roster Sony Music deve riportare tutto a casa e riproporsi come agli esordi della sua carriera, nei panni cioè della ‘saucy dance diva’. E allora fuori le zeppe, minigonna rossa, abitino con spalline, trucco salsero e via, Gloria è pronta per la nuova invasione latina, magari aiutata da qualche produttore che la fornisca di suono leggermente urban (Wyclef Jean, Tony Moran, oltre al consueto Emilio Estefan). Ne viene fuori un nuovo identikit, intitolato simbolicamente con il suo nome: Gloria. Come quando si rinnova la patente a volte si cambia anche la foto, così il nuovo ritratto della reginetta degli esiliati cubani ci fa capire da dove viene ma anche dove sta andando. Voglia di divertimento= Miami Sound Machine; passione latina= "Abrendo puertas" e "Tierra"; sofisticatezze urban= "Destiny" e affini, con in più tanta voglia di disco revival. E come la patente rinnovata, questo "Gloria" dovrebbe permetterle di andare in giro ancora per un bel po’, a giudicare dal successo del singolo "Oye". Tutto in regola, signora Estefan, può circolare tranquilla.....

Track list:

  • Heaven’s what I feel
  • Don’t stop
  • Oye
  • Real woman
  • Feelin’
  • Don’t release me
  • Don’t let this moment end
  • Touched by an angel
  • Lucky girl
  • I just wanna be happy
  • Cuba libre
  • Feelin’ (Love to Infinity remix)
  • Don’t release me (Wyclef Jean Remix)
  • Heaven’s what I feel (Corazon Prohibido)
  • Cuba libre (Spanish/Pablo Flores Remix)
  • Oye (Spanish/Pablo Flores Remix)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.