«LINGO - Almamegretta» la recensione di Rockol

Almamegretta - LINGO - la recensione

Recensione del 04 feb 1998

La recensione

A volte, la voglia di imparare e la stima nei confronti di chi ci insegna, ci trattengono dall’esprimerci e dal valutarci appieno per quello che siamo. Gli Almamegretta, a parere di chi scrive, non hanno niente da invidiare ai gruppi inglesi o ai musicisti americani che tanto ammirano (e forse davvero non gli invidiano niente, se non forse il fatto di essere nati e cresciuti in paesi i cui orizzonti musicali sembrano ‘leggermente’ più ampi di quelli italiani): musicalmente il gruppo napoletano ha alle spalle, compreso questo, tre album eccellenti, equidistanti in quanto ad evoluzione sonora, legati alla radice da una sensibilità musicale e di contenuti che li rende unici, e non soltanto in Italia. Inoltre gli Almamegretta hanno un cantante carismatico e dotato come Raiss, che in giro - perdonate la franchezza - non ha uguali. Questo tanto per chiarire da che parte sto... Scherzi a parte, chi scrive è stato un grande fan degli Almamegretta sudati e viscerali del primo album, un ascoltatore meno entusiasta (almeno all’inizio) del dub napoletano di "Sanacore", che lo ha conquistato dopo qualche ascolto, e un attento fruitore, almeno finora, di "Lingo", manifesto trance-globale di una nuova musica, imparentata con i vicoli di "Sanacore" e con i quartieri di "’O bbuono e ‘o malamente" così come con quei riferimenti ‘esteri’ che gli Almamegretta hanno ormai metabolizzato e convertito a loro uso e consumo. Sono comunque convinto che tutti e tre i dischi abbiano una loro ragion d’essere, e diventino ‘necessari’ dopo qualche ascolto, proprio perché segnano momenti importanti di un’evoluzione musicale in corso. E questo è vero a maggior ragione per "Lingo", un album veramente a se stante. E’ strano a spiegarsi, ma "Lingo" è pieno di una musica che si espande come una macchia d’olio almeno sopra tre continenti, passa nei tubi sotterranei di città assai distanti e lontane tra loro e si specchia in differenti cieli e mari. E’ un album che traccia quasi l’identikit musicale di una nuova società, che comunica con il suono prima ancora che con la parola, che pone l’istinto e la sensibilità in una posizione più avanzata di quella affidata alla ragione, al controllo. Le canzoni affiorano così a poco a poco, precedute dal mare di un suono che è subito predominante (e non è un caso che sull’album ci siano quattro brani strumentali), ma che dopo qualche ascolto sembra quasi farsi da parte per farle emergere completamente e senza più riserve. E allora "Gramigna", "47", "Black Athena", "En-sof" e "Fatmah" conquistano, vanno dritte al cuore, guidate dalla voce sapiente di Raiss (leggete il testo di "47" o di "Gramigna", per avere un’idea di come scrivono gli Almamegretta: se poi volete farvi del male leggete i testi scritti dagli ospiti, e capirete perché gli Alma non abbiano niente da invidiare a nessuno...). "Lingo" è musica contemporanea che va dritta al futuro, senza barriere, e parla solo al cuore. Nella sua lingua.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.