«DUSK AND SUMMER - Dashboard Confessional» la recensione di Rockol

Dashboard Confessional - DUSK AND SUMMER - la recensione

Recensione del 26 set 2006 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

In America lo chiamano “emo-rock”: un'etichetta che sta ad indicare un atteggiamento riflessivo e un po' malinconico nei testi, e una carica rock mitigata da una forte componente melodica e passionale. Le etichette lasciano il tempo che trovano, come al solito; sta di fatto che i Dashboard Confessional (o meglio il Dashboard Confessional Chris Carabba, visto che si tratta di fatto di one-man band) sono diventato negli ultimi anni un caso, in America. Sono adorati dai ragazzini di TRL e delle radio, alla ricerca di canzoni in cui riconoscersi. E hanno ricevuto anche l'approvazione di colleghi importanti: qualche tempo fa hanno registrato per MTV un concerto tributo ad “Automatic for the people”, con la presenza di Michael Stipe che ha duettato con la band su due brani (trovate un EP di 5 brani su iTunes estratto da quel concerto).
In America, questo rock così semplice e diretto funziona ancora, soprattutto con i più giovani. Da noi lascia il tempo che trova: “Dusk and summer”, il quarto disco della band, è un buon prodotto da radio FM americana, con 10 canzoni assolutamente piacevoli, ma che non hanno la profondità di nessuna delle fonti a cui Carabba sembra ispirarsi. Prendete “So long, so long”, piacevolissimo duetto con Adam Duritz e confrontatelo con una qualsiasi ballad dei Counting Crows da cui lo stesso Duritz arriva. Il discorso vale per anche per le altre 9 canzoni: tutte belle, prodotte benissimo (c'è la mano dell'esperto Don Gilmore – già con i Good Charlotte – e in un brano addirittura di Daniel Lanois), ma fin troppo pulite e un po' prevedibili, per esempio rispetto a gente come i Death Cab For Cutie.
Insomma, i Dashboard sono un prodotto tipicamente americano, nel bene e nel male: se vi piace il genere, meritano un ascolto, senza aspettarsi fuochi d'artificio ma un onesto rock.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.