«ODYSSEY NUMBER FIVE - Powderfinger» la recensione di Rockol

Powderfinger - ODYSSEY NUMBER FIVE - la recensione

Recensione del 15 mar 2001

La recensione

Giunge a noi dopo avere raggiunto il quinto platino in patria, questo quarto lavoro dei Powderfinger, la band australiana del momento. La considerazione a livello internazionale nei confronti del gruppo è cresciuta anche grazie alla partecipazione alla colonna sonora del film “Mission: Impossibile 2” e il disco che ci troviamo tra le mani risulta piuttosto interessante. L’ispirazione principale sembra venire dal brit-pop, ma la musica dei Powderfinger è attraversata trasversalmente dall’indelebile presenza sonora che gruppi come Led Zeppelin, Joy Division o Cramps hanno lasciato nelle loro menti. Chitarre tese si intrecciano con una forte attitudine melodica che fa da sfondo alle riflessioni personali e politiche contenute nei testi; e dietro a tutto la mente del produttore americano Nick DiDia (Rage Against The Machine, Pearl Jam). In “Odyssey number five” troviamo due brani già presenti sulle soundtrack di “Two hands” (una nuova versione di “These days”, successo dell’anno scorso) e “Mission: Impossibile 2” (“My kind of scene”), il nuovo singolo “My happiness” e “Like a dog”, una decisa invettiva contro l’Australian Federal Governement. Le 11 composizioni contenute in questo album risentono dei grandi spazi che si aprono nella terra dei canguri: su ritmiche rock ben presenti, chitarre perennemente in distorsione si contrappongono a tratti ad aperture melodiche di ampio respiro e il disco potrebbe essere apprezzato sia dai fan di Verve e Oasis che dagli ascoltatori legati alla scena rock di Seattle.


(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.