«GUADO - Pino Scotto» la recensione di Rockol

Pino Scotto - GUADO - la recensione

Recensione del 10 set 2000

La recensione

Pino Scotto è uno di quei rocker italiani che il tempo non è riuscito a cambiare. Onesto e genuino con se stesso e con il suo pubblico, fin dai tempi dei Vanadium è sempre riuscito a donare nuova linfa vitale al tanto vituperato rock italiano. Pur non riuscendo a salire ai grandi livelli di popolarità degli altri suoi colleghi, la statura artistica del musicista si è mantenuta a livelli più che dignitosi, proponendo con ogni uscita musicale prodotti validi e di sicuro impatto. Il nuovo lavoro dell’ex-Vanadium è “Guado”, un disco che si caratterizza ancora una volta per la grinta ed il sudore, improntato su liriche blues e romantiche, ma altresì socialmente impegnate. A collaborare a quest’ennesimo progetto sono intervenuti diversi nomi, musicisti conosciuti e apprezzati nell’ambiente del rock. I “metallari” Tommy Massara, Mattia Bigi e Gian Luca Perotti (Extrema), ma anche Lella, la vocalist dei Settevite, hanno raggiunto Pino per dargli man forte nella traccia “Come noi”, un grido disperato e arrabbiato contro le discriminazioni di ogni genere. Omar Pedrini dei Timoria e ancora una volta Mattia Bigi sono intervenuti su “Segnali di fuoco”, un altro brano dalle forti venature politiche e dai ritmi rockeggianti. I ritmi si fanno decisamente meno rabbiosi in “Disperanza” e nella blues song “Nunù”, arrivando anche all’introspezione nella riedizione di “Gamines”, canzone arricchita dalla presenza della vocalist Aida Cooper e del sax di Claudio Pascoli. Senza comunque dover elencare gli ospiti presenti su quest’album, le restanti tracce di “Guado” si caratterizzano per l’elettricità e l’irruenza, connotati necessari per fare un buon disco di rock n’roll. L’augurio è che con questo disco Pino Scotto riesca a guadagnarsi una buona fetta di proseliti in più ed una popolarità sempre più grande: visti i numeri in suo possesso, se lo merita veramente!
(Andrea Paoli)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.