Sei mesi di galera per Tommy Lee

Sei mesi di galera per Tommy Lee

Come era nelle previsioni (vedere Archivio Rockol), Tommy Lee è stato condannato a sei mesi di reclusione per maltrattamenti coniugali. Il musicista dei Motley Crue non aveva fatto opposizione all’accusa, e dunque la condanna era praticamente inevitabile. Il giudice ha anche stabilito che Tommy Lee dovrà scontare tre anni di libertà vigilata, nel corso dei quali non dovrà bere alcool né assumere stupefacenti; dovrà prestare 200 ore di servizio alla comunità; e devolvere cinquemila dollari a un rifugio per donne maltrattate. Inoltre dovrà stare alla larga dalla (quasi ex) moglie Pamela Anderson. Il giudice ha ammonito Tommy Lee che, nel caso egli trasgredisca, sarà rinchiuso in un penitenziario statale per scontare l’intera pena di tre anni. Tommy Lee è stato portato via dal tribunale ammanettato. Lee era già libero sulla parola per aver picchiato un fotografo (il fatto era avvenuto due anni fa), e deve ancora essere giudicato - insieme al collega Nikki Sixx - per aver aggredito un componente del servizio d’ordine di un concerto a Phoenix.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.