Omicidio della pop star libanese: a commissionarlo è stato il ricco amante

Omicidio della pop star libanese: a commissionarlo è stato il ricco amante
E' stato risolto il caso di omicidio avvenuto a Dubai lo scorso 28 luglio (vedi News), quando la pop star libanese Suzane Tamim venne trovata morta accoltellata nel suo appartamento.
Dietro il brutale omicidio si nasconde il magnate egiziano Hisham Taalat Mustafa, del quale la trentatreenne Suzane era l'amante segreta.
Il movente sarebbe passionale: Mustafa (colonna del Partito nazional democratico al potere in Egitto) non avrebbe perdonato alla cantante una tresca con un altro uomo, e per questo motivo avrebbe incaricato due guardie del corpo di ucciderla. (Fonti: Il Messaggero, La Stampa, Quotidiano Nazionale, La Repubblica e Corriere della Sera)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.