Master P riceve le chiavi della città di Memphis

Il sindaco di Memphis ha consegnato a Master P. le chiavi della città. Il rapper è stato protagonista della prima edizione di "Let the kids grow day" presso il Mud Island Amphitheatre di Memphis, Tennessee, lo scorso 1° agosto, dove il sindaco Willie Herenton gli ha presentato la simbolica chiave. Un riconoscimento che arriva dopo le numerose iniziative per il bene della comunità che l’ex gangsta-rapper ha realizzato negli ultimi anni. “Nessun altro rapper è così impegnato socialmente per il bene della sua città e sono orgoglioso di lui. Master P ha cambiato la sua vita e ha estirpato il male dalla sua musica, pur restando fedele alle sue radici e alla sua identità”, ha commentato Herenton."Voglio che i bambini e i miei figli siano migliori di me. La mia missione è di impegnarmi sempre più per offrire loro la migliore educazione possibile”, ha dichiarato Master P.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.