Comunicato Stampa: Bombay Tapes: Agnelli e Clementi il 26 luglio a Boretto (RE)

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Estragon Booking presenta:

gli AGNELLI CLEMENTI

in “The Bombay Tapes”

Nuovo appuntamento il 26 luglio a Boretto (RE) nell’ambito della rassegna “Mundus - Linguaggi delle identità e delle differenze”

Torna in grande stile anche quest’anno il festival Mundus alla sua 12 a edizione, un marchio di qualità per un cartellone che propone a ogni edizione appuntamenti con protagonisti selezionati tra i migliori artisti della scena musicale italiana ed internazionale.
Il festival è organizzato da Ater, Associazione Teatrale Emilia Romagna con la collaborazione della Provincia di Reggio Emilia, della Regione Emilia Romagna e di tutti i Comuni che ospiteranno i concerti.

Giovedì 26 Luglio
Boretto: Cantiere Arni, Via Argine - Porto Turistico Regionale, ore 21.30 Gli AGNELLI CLEMENTI in “The Bombay Tapes”
Manuel Agnelli (Afterhours) - Emidio Clementi (ex Massimo Volume)
Ingresso € 10,00

The Bombay Tapes è il titolo dello spettacolo pensato e curato dal duo Manuel Agnelli (Afterhours) ed Emidio Clementi (ex Massimo Volume, El Muniria).
Un’occasione unica per vedere e sentire due numi tutelari del rock alternativo italiano.
Inutile raccontare della grandezza degli Afterhours e del loro deus ex machina, come inutile spiegare l’importanza dei Massimo Volume. Non verranno suonate canzoni di Afterhours e Massimo Volume, ma musiche realizzate esclusivamente per questo spettacolo.
Per The Bombay Tapes, musica, immagini e luci saranno i protagonisti di questo spettacolo, che si preannuncia come una pietra miliare nel firmamento del rock italiano. Gli spettatori saranno coccolati, violentati o accarezzati dalla musica e dalle parole di Agnelli e Clementi; saranno ipnotizzati dalle immagini, saranno turbati dalle luci sul palco, mentre le immagini saranno scariche adrenaliniche. Il rock entra in punta di piedi, ma è pronto per mettere a soqquadro le radicate convinzioni.. Il rock mostra la sua vera natura. Fatta di passione, rabbia, coinvolgimento e tenacia.
The Bombay Tapes è l’incontro tra due geni che sicuramente darà scoppiettanti risultati creativi. Imperdibile. Storico. Assoluto. Geniale.

‘Nel novembre del 2000 io e Manuel siamo partiti alla volta dell’India. L’idea era quella di comporre un disco lontano da casa, ma soprattutto di comporlo senza sapere cosa ci avrebbe ispirato, confidando in uno scenario nuovo e per certi versi ostile, che reputavamo potesse essere ricco di suggestioni. Troppo pigri per pensare di portare con noi gli strumenti (avevamo stabilito che avremmo affittato tutto ciò che ci serviva una volta arrivati a Bombay), abbiamo deciso di partire solo con due quaderni bianchi, simbolo di un’ispirazione che sarebbe stata nuova e potente. Ma l’India s’è rivelata più forte di noi. Già dai primi giorni a Bombay io sono caduto in uno stato di apatia che mi ha accompagnato per tutto il viaggio. A Bombay, a Varanasi, a Madras, a Mahabalipuram, così come alle isole Andamane, avevo lo sguardo spento del depresso. Manuel invece è rimasto vittima della mania di persecuzione. Farneticava di complotti orditi alle sue spalle da innocui portieri d’albergo. Abbiamo finito per odiarci. Gli ultimi giorni, di nuovo a Bombay, sono convinto che se avessimo avuto con noi una rivoltella ci saremmo sparati addosso. Sette anni dopo i ‘Bombay Tapes’ sono la testimonianza di un fallimento e un segno d’amore.’
(Emidio Clementi)
Music Biz Cafe, parla Ghemon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.