Comunicato Stampa: Make Believe (Joan Of Arc), live al Circolo Magnolia

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Make Believe
(a.k.a. Joan Of Arc)

www.joanfrc.com www.myspace.com/makebelieve

Grande attesa per l’arrivo in Italia dei Make Believe, nuovo geniale progetto nato dai componenti di Joan Of Arc (ex Cap ‘n’ Jazz).
Il loro album, “Of Course”, ha ricevuto ottime recensioni dalla critica, che lo ha definito l’album più vitale ed innovativo del 2006.
I Make Believe sono sicuramente una delle band più sorprendenti degli ultimi anni.

20-03-2007 @ CIRCOLO MAGNOLIA – MILANO
Unica data italiana

Dopo lo scioglimento dei Cap ‘n’ Jazz, la fondamentale band che ha traghettato l’Emo, da sottogenere punk conosciuto da pochi, verso i territori ampiamente noti ed apprezzati dell’indie rock, Tim Kinsella iniziò a scrivere brani più astratti e sperimentali. Insieme a Sam Zurick e suo fratello Mike Kinsella creò il nucleo centrale di una nuova band, i Joan Of Arc. Fin dall’esordio emerge l’incredibile capacità dei musicisti di inoltrarsi in territori musicali assolutamente innovativi e di creare soluzioni sperimentali che lasceranno a bocca aperta le riviste specializzati ed i fan.
La band inizia mischiando post folk e post rock, utilizzando suoni ed effetti tranquilli e rilassanti e creando atmosfere da quadro impressionista.
Ben presto iniziano a farsi strada nelle composizioni del gruppo contaminazioni elettroniche, bit e suoni analogici sintetizzati, creando un vero e proprio collage rock.
La vera novità rivoluzionaria è però il metodo di composizioni dei brani: spesso vengono scritti affiancando al nucleo centrale del gruppo diverse collaborazioni, decostruendo e reinterpretando le tipiche strutture rock attraverso la contaminazione con madrigali e composizioni classiche.

Nel 2004 i Joan of Arc decidono di reinventarsi per l’ennesima volta, creando i Make Believe. Nonostante le band di Tim Kinsella abbiano abituato a strabilianti novità, quest’ultima creatura rappresenta forse la sorpresa maggiore: i suoi testi ellittici vengono presentati attraverso una voce disperata che diventa quasi un urlo, mentre la sezione ritmica attacca con tutto il suo peso l’ascoltatore, senza mai cedere ad alcune soluzione banale o illogica.

Registrato in un solo mese,“Of Corse”, il loro ultimo album, presenta tutta l’urgenza, l’esuberanza e la visceralità di una band passata attraverso la terribile esperienza della detenzione in carcere di Nate Kinsella. Un disperato tentativo di affrontare anche i fatti più terribili tenendo occupata la mente e lasciando che le cose scorrano naturalmente. Osannato da tutte le riviste di settore, “Of Corse” combina l’urgenza punk alle composizioni rock più elaborate, con riff di chitarra avvolgenti, linee di basso serpeggianti e bruschi cambi di tempo.

Nonostante l’incredibile intensità di ogni loro composizione, i Make Believe riescono forse per la prima volta a creare un prodotto che, senza rinunciare in nulla alla loro sperimentazione, risulta immediato e di forte impatto fin dal primo ascolto.

I Make Believe sono sicuramente una delle realtà più sorprendenti di qualunque ambito musicale.

20-03-2007 @ Circolo Magnolia – Milano www.circolomagnolia.it
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.