Giovanna Marini: nella sua ‘Antologia’ anche tre brani inediti

Giovanna Marini: nella sua ‘Antologia’ anche tre brani inediti
Giovanna Marini è una delle “cantastorie”, come lei ama definirsi, più importanti del panorama musicale italiano. Sono i primi anni del 1960 quando l’artista incontra e frequenta famosi intellettuali e scrittori come Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, Roberto Leydi, Gianni Bosio e Diego Carpitella che la iniziano alla canzone popolare e alle canzoni d’autore. Negli anni successivi la Marini partecipa alla storia del “Nuovo Canzoniere Italiano” portando in giro per l’Italia le canzoni sociali con diversi cantautori politici tra cui Ivan Della Mea, Gualtiero Bertelli, Paolo Pietrangeli, Giovanna Daffini, il Gruppo di Piadena, e i Pastori di Orgosolo con il poeta Peppino Marotto.
Uno degli ultimi progetti che le ha reso la popolarità in Italia è l’album contenente alcune rivisitazioni dei canti sociali dal titolo “Il fischio a vapore” (2002), ideato e cantato in coppia con Francesco De Gregori.
Per rispolverare il repertorio della Marini è stata pubblicata da Alabianca lo scorso 26 maggio “Antologia”, una raccolta dei migliori brani dell’artista romana nei suoi quarant’anni di carriera tra l’Italia e l’estero: “L’idea di realizzare questo album”, ha spiegato il discografico Toni Verona alla conferenza stampa, “è nata anni fa. Giovanna era però impegnata con De Gregori e l’uscita del disco è stata posticipata”. “Una delle frasi che ha scritto Giovanna e che mi ha colpito in modo particolare”, ha aggiunto Enrico De Angelis del Club Tenco, “è ‘la realtà non è quello che si vede’, intendendo che ciò che guardiamo al telegiornale è solo una piccola fetta della verità che ci circonda. Con questa raccolta di brani volevamo rendere il percorso storico di questa grande artista, e così abbiamo inserito nel disco dei momenti collettivi ed esaltanti, ma con brani che parlano di guerra, di gioia e anche di morte. Le ventuno canzoni di ‘Antologia’, di cui tre sono inediti, sono per la maggior parte di breve durata, con un grande impatto accessibile ed immediato. Ci sono canzoni tratte da diversi album”, ha continuato De Angelis: “Molte sono degli anni Sessanta, anche se sono state pubblicate negli anni Settanta. Altre sono tratte da ‘Correvano coi carri’ del 1978, e alcune da ‘I treni per Reggio Calabria’ del 1976”.
I brani inediti presenti in “Antologia” soni tre: “Passerà”, scritto anni fa, “Muto Carmè”, e “Era domenica”, tratta da un racconto di Hemingway.
La Marini durante lo show case di presentazione dell’album ha proposto alcuni dei brani più famosi tra cui i tre inediti e “Ulrike Meinhof”: “Quando ho cantato questa canzone in Germania”, ha spiegato Giovanna Marini, “era il 1995 e al termine della mia esibizione mi si è presentata davanti una ragazza pallida, quasi anoressica, molto gentile e carina. Mi ha detto che avevo scritto una canzone su sua madre e che non avrei dovuto. Era la figlia di Ulrike Meinhof – morta nel 1976 e militante della sinistra radicale - e insisteva sul fatto che non avrei dovuto dedicare una canzone a quella donna. Io sono rimasta di sasso, e le ho detto che sua madre era invece una persona molto colta, un’intellettuale. E’ difficile essere una persona intellettuale, perché arrivi ad un certo punto in cui la cultura non ti basta più e devi inventarti una vita, allora capita di fare degli errori e di agire in modo sbagliato. Non bisogna però giudicare le persone, così ho detto a quella ragazzina di non etichettare sua madre, perché era una donna molto espressiva e passionale”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.