Comunicato Stampa: Volumi all'idrogeno, Torino capitale del libro

La redazione di Rockol non � responsabile del contenuto di questa notizia, che � tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati � a discrezione della redazione.

VOLUMI ALL’IDROGENO

SERATA - EVENTO MUSICALE CHE INAUGURA TORINO CAPITALE MONDIALE DEL LIBRO CON ROMA

TORINO - DOMENICA 23 APRILE - ORE 21.00

SUBSONICA in concerto con AFRICA UNITE, LINEA 77, MARLENE KUNTZ, MAU MAU, PERTURBAZIONE, GATTO CILIEGIA, LALLI

ALESSANDRO BARICCO E WU MING

PALAOLIMPICO (ISOZAKI)

“Volumi all' idrogeno�, l’atteso evento (completamente gratuito), organizzato dai Subsonica, che si svolgerà al Palaisozaki di Torino domenica 23 aprile, per l’inaugurazione di Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma non sarà un semplice concerto, ma l'occasione di un incontro originale tra musica e letteratura (per informazioni è on line il nuovo sito www.volumiallidrogeno.com, e il sito di Torino Capitale Mondiale del Libro, www.trwbc.it - www.torinoromacapitalelibro.it).

Sul palco, oltre ai Subsonica (unico concerto previsto per il 2006) ci saranno gli Africa Unite, Linea77, Marlene Kuntz, Mau Mau, Perturbazione, Lalli e Gatto Ciliegia in una serata che non vuole essere un semplice concerto ma un grande happening in cui i gruppi, interagendo tra loro, daranno vita anche ad inediti omaggi letterari in chiave musicale.

Parteciperanno anche i Wu-Ming, per costruire una narrazione trasversale attraverso un gioco di citazioni che scorrerà sui diversi schermi video.

Ci sarà Alessandro Baricco che salirà sul palco insieme ai Subsonica per un brano inedito ispirato ad una pagina di Moby Dick. "Landlesness" è il titolo scelto estraendolo dal testo in lingua originale. Parteciperanno i Wu-Ming, per costruire una narrazione trasversale attraverso un gioco di citazioni che scorrerà sui diversi schermi video.

Durante la serata verrà presentato il video "Kartakanta" girato appositamente dal regista Luca Pastore (responsabile della intera sezione video di “Volumi all’idrogeno�): appariranno alcuni scrittori torinesi come Ernesto Ferrero, Laura Mancinelli, Margherita Oggero, Bruno Gambarotta, Massimo Gramellini, Gianni Farinetti, Nico Orengo, Dario Voltolini, Giuseppe Culicchia, Luca Ragagnin, Enrico Remmert, Giampaolo Ormezzano, Younis Tawfik, Alessandro Perissinotto, Alessandra C, Alessandra Montrucchio, Gabriele Ferraris più altri, per parlare, giocare, accennare la melodia delle parole delle loro canzoni preferite. Saranno accompagnati da altri musicisti piemontesi come Statuto, Yo Yo Mundi, Fausto Amodei, Medusa, Mao, Toto Zingaro, Comadisco El tres, N.a.m.b., Madaski, Perturbazione, Gatto Ciliegia, Robertina, Lalli, Vicio, Mau Mau. Il filmato è composto da una serie di microinterventi videoartistici della durata di circa 2 minuti ciascuno. Ogni microfilm vedrà gli scrittori e i musicisti interagire in uno spazio amorfo, giallastro, illuminato solo da lampadine ad incandescenza e sulla parete di fondo scorrono immagini e foto legate alla canzone suonata e raccontata.

“Volumi all’idrogeno� conterrà molti eventi in uno. Zoe sarà la presentatrice della serata. Zoe ha 10 anni, e introdurrà lo spettacolo facendo alcune domande a Parigi, che risponderà sciorinando le corrette definizioni delle parole-chiave che identificano i temi dell’evento. Parigi ha 2 anni e mezzo, ed è un asino, un asino vero.

- Ci saranno i Wu-Ming, una band di scrittori, gente che scrive romanzi a dieci mani. Una struttura che comunica come una band musicale, anche fuori dai margini delle pagine utilizzando la rete, giocando a mettere in relazione la letteratura alta con le forme di comunicazione contemporanee più "sporche". La loro trasversalità entra in gioco in "Volumi all'idrogeno", nella scelta delle citazioni che giocano a mettere in cortocircuito epoche, stili e livelli culturali differenti. La letteratura è dappertutto.

- I Gatto ciliegia che incontrano Lalli e i Perturbazione. I quali passandosi di mano gli strumenti cantano anche canzoni utilizzando Cesare Pavese e Marguerite Duras. Sul palco con loro, lo scrittore Dario Voltolini a offrire ulteriori parole alla musica.

- I Mau Mau e i Marlene Kuntz che oltre a brani del rispettivo repertorio, offrono una straordinaria, quanto inedita, collaborazione intrecciando il battito ipnotico dei sei percussionisti brasiliani in forza ai primi con il noise elettrico e avvolgente dei secondi. Su tutto questo Cristiano Godano (Marlene) e Luca Morino (Mau Mau) cantano le parole di Cervantes e di Shakespeare, offrendo il proprio tributo ai due scrittori nati o scomparsi proprio il giorno 23 di Aprile.

- Gli Africa Unite, prestano bassi profondi e visionari per la proiezione di parole contro la paura (anche queste scelte dai Wu-Ming) di "dimmi quello che sai". Suonano poi le proprie canzoni e ospitano per il gran finale Samuel (Subsonica) sul palco.

- I Linea 77 leggono Chomsky, Bunker, Bukowsky, Flaiano, Culicchia, ma lo fanno sul video e tutti e cinque contemporaneamente. Poi si materializzano per detonare sul palco i loro brani e non può certo mancare "sei sei, diabolus in musica" suonata insieme ai Subsonica.

Il titolo della serata, “Volumi all’idrogeno� è ispirato al romanzo di Allen Ginsberg “Juke box all’Idrogeno�, ma si riferisce anche al reale utilizzo di generatori ad idrogeno (pensati e realizzati proprio nella città olimpica) che alimenteranno parte della struttura scenica. La Torino della letteratura, unita a quella della musica, incontrerà idealmente così anche la città dell’innovazione tecnologica, per un evento simbolo del suo nuovo volto.

Al Palaolimpico (noto come PalaIsozaki, l’edificio che recentemente ha ospitato le gare olimpiche di hockey), la scenografia, che in modo imponente e spettacolare ricorda un libro aperto, ospiterà tutte le tecnologie necessarie all’utilizzo delle più moderne tecniche di comunicazione.

La produzione è della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. La produzione esecutiva è affidata a CasaSonica. La regia è di Michele di Mauro, la regia degli schermi video di Luca Pastore. L’ideazione del palco e della struttura scenografica è di Mamo Pozzoli (lighting designer). Il direttore di produzione è Mirco Veronesi. L’ideazione è di Max Casacci dei Subsonica e della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura.
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.