Calcutta sta per uscire fuori dalla sua tana, finalmente

Cosa aspettarsi dal nuovo album del cantautore simbolo della scena indie di questi anni? Ah, saperlo. Con Edoardo D'Erme, si sa, tutto è possibile. E la trollata è sempre dietro l'angolo: pronti a cascarci di nuovo?
Calcutta sta per uscire fuori dalla sua tana, finalmente

Il 2022 sarà l'anno che - tra le altre cose - segnerà il ritorno sulle scene discografiche di Calcutta? Pare proprio di sì. Il cantautore di Latina, simbolo ed emblema della scena che in questi anni ha contribuito al ricambio generazionale della musica italiana, ha aperto il nuovo anno rompendo un silenzio più o meno lungo, pubblicando tra le sue storie di Instagram un post che non lascia spazio a malintesi: "Sono stato il primo nel 2022 ad ascoltare una mia canzone nuova. Ma non credo sarò l'ultimo", ha scritto. È chiaro: il nuovo album di Edoardo D'Erme, questo il vero nome del cantautore di "Cosa mi manchi a fare", arriverà entro la fine del 2022. 

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/fyh0Ns6cdOZ3VahiWDyBeSSef2g=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fa6p8a2b3.stackpathcdn.com%2FN5vGtpHlY7mf8O-yEvOX35y56QY%3D%2F600x0%2Fsmart%2Ffilters%3Ano_upscale%28%29%2Frockol-img%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-9444.PNG%23direct

Era ora, verrebbe da dire. Calcutta non pubblica un nuovo album di inediti da quattro anni: "Evergreen", il terzo disco della sua carriera dopo "Forse..." e "Mainstream", quello con il quale il cantautore laziale dimostrò di non essere solamente una meteora ma un artista destinato a restare e a scrivere altre pagine importanti del nuovo cantautorato italiano, uscì nel 2018, seguito nel 2019 dal repack "Evergreen... e altre canzoni". 

Il silenzio nel quale si è rintanato alla fine del 2019 ha coinciso con la stagione delle chiusure legate alla pandemia.

Calcutta non aveva un tour in programma (quello di "Evergreen" era terminato alla fine dell'estate del 2019), ma non ha mancato di far sentire la sua voce durante le proteste dei lavoratori della musica dal vivo contro le restrizioni che hanno di fatto congelato il settore: "In riferimento a quello che sta accadendo in tante piazze italiane, colorate in questi giorni da tantissime bandiere di diversi partiti politici, io (e molti miei colleghi) vorremmo chiedere al mondo della politica, alle task force di scienziati al servizio della nazione, ai virologi illuminati dalla scienza e/o dai riflettori: perché? Perché tutto questo non è una seria minaccia alla salute del paese? Solo questo. Una manciata di spiegazioni per andare a dormire con la testa in ordine. E comunque tanta bufera nel cuore. Perché non è pericoloso? Non vogliamo sapere perché i concerti no e questo sì", sbottò sui social la scorsa estate, quando le immagini dei comizi dei protagonisti della scena politica italiana fecero discutere non poco l'opinione pubblica. .

Va detto che comunque in questi mesi di lontananza dalle scene Calcutta non è proprio rimasto con le mani in mano. Ha inciso con Franco126 il singolo "Blue Jeans", contenuto nell'ultimo album del cantautore romano, "Multisala", ha duettato con Davide "Tropico" Petrella su "Non esiste amore a Napoli e con Marracash su "Laurea ad honorem", una delle canzoni del nuovo - ascoltatissimo - album del rapper, "Noi, loro, gli altri".  

Cosa aspettarsi dal nuovo album di Calcutta? Ah, saperlo. Con Edoardo D'Erme, si sa, tutto è possibile. E la trollata è sempre dietro l'angolo. Vale la pena ricordare che una delle ultime mosse del cantautore è la nascita del progetto Friuilli, varato insieme a Davide Panizza e Niccolò Di Gregorio del collettivo Pop X la scorsa primavera con l'uscita del singolo "Gabbiano". Pronti a cascarci di nuovo?

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.