Sanremo Giovani, ecco i tre vincitori che vanno ad aggiungersi ai big

Parteciperanno di diritto al Festival di Sanremo 2022, in mezzo ai big.
Sanremo Giovani, ecco i tre vincitori che vanno ad aggiungersi ai big

Sono Yuman, Tananai e Matteo Romano i tre vincitori di Sanremo Giovani che parteciperanno di diritto al Festival di Sanremo 2022 tra i big. I tre cantanti hanno staccato gli ultimi tre pass disponibili per partecipare alla kermesse, in programma dall'1 al 5 febbraio, al termine della finale del concorso, trasmessa in diretta su Rai1 dal Teatro del Casinò di Sanremo, conquistando l'Ariston sulle note delle rispettive canzoni, "Mille notti", "Esagerata" e "Testa e croce". Si fermano a un passo dall'Ariston Bais, Destro, Esseho, Littamè, Martina Beltrami, Oli?, Samia, Senza_Cri e Vittoria.

Yuman, Tananai e Matteo Romano sono tutti e tre in qualche modo già noti al pubblico.

Yuman, classe ‘95, nasce a Roma da padre capoverdiano e mamma romana. Non ancora maggiorenne, inizia a scrivere i suoi primi brani e si sposta, nel 2015, a Londra e Berlino, per continuare il suo percorso artistico e umano, immerso nei tessuti stimolanti delle due città. Nel 2016 torna a Roma e nel 2017 firma per Universal Music. “Twelve”, il primo singolo, vanta la collaborazione con Chris Lord Alge (Green Day, Muse, Joe Cocker), che lo mixa. A settembre del 2019 esce disco d’esordio “Naked Thoughts” e Yuman è uno dei pochi artisti italiani scelti dal prestigioso festival “South By Southwest” (SXSW), che si svolge ogni anno a Austin, in Texas. A metà del 2021, YUMAN pubblica il suo nuovo singolo, “I AM”. 

Tananai, nome d’arte di Alberto Cotta Ramusino, nasce a Milano l’8 maggio 1995. Fin da ragazzino si dedica alla produzione musicale e nel 2017 pubblica per Universal Music un album di musica elettronica intitolato “To Discover And Forget”, sotto lo pseudonimo di Not For Us. Dopo il progetto Not For Us sente la necessità di esplorare nuovi generi musicali e inizia a scrivere testi in italiano, interpretandoli e producendone le basi. Nel 2019 pubblica i singoli “Volersi Male”, “Bear Grylls”, “Ichnusa” e “Calcutta”. A gennaio 2020 pubblica il suo primo EP “Piccoli Boati”, contenente il singolo “Giugno”. Il 26 marzo del 2021 pubblica per Eclectic Music Group il singolo “BABY GODDAMN”, sotto l’etichetta Polydor/Universal Music. Il 17 Settembre 2021 ritorna con il singolo “Maleducazione”, sempre scritto e prodotto da Tananai.

Matteo Romano nasce a Cuneo il 20 marzo 2002. Concedimi, il suo primo singolo, spopola nel 2020 su TikTok e Instagram, e porta il cantautore a firmare un contratto di di distribuzione Artist First. Poco dopo Romano firma il suo primo contratto discografico con Universal Music Italia, entrando a far parte della label Polydor. Concedimi è stato certificato disco d’oro nel novembre 2020, disco di platino nel febbraio 2021 e doppio disco di platino nel novembre 2021 dalla FIMI.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.