Rockol Awards 2021 - Vota!

Poche donne ad X Factor? “Abbiamo fatto scelte artistiche, senza discriminazioni”

Presentato il live del talent, in partenza giovedì 28. Sky e i giudici rispondo alle critiche per solo 2 presenze femminili su 12 nomi nel cast. Coldplay ospiti alla finale a dicembre.
Poche donne ad X Factor? “Abbiamo fatto scelte artistiche, senza discriminazioni”

Dopo il casting andato in onda fino alla settimana scorsa giovedì 28 ottobre inizia il live di X Factor. La seconda fase della nuova edizione del talent è stata presentata oggi alla stampa, con una conferenza in streaming in diretta dagli studi televisivi. Lo show torna dopo qualche anno all'ex-Teatro della Luna e si arriverà alla finale (in presenza, al Forum di Assago il 15 dicembre) con i Coldplay come special guest,  mentre giovedì la prima ospite sarà Carmen Consoli: la puntata va in chiaro anche su TV8 oltre che su SkyUno e Now.

Ma più che dello show a tenere banco alla conferenza è stata la polemica dopo la fine delle selezioni, sulla presenza di solo solo 2 donne in un cast di 12 concorrenti che invece comprende  10 nomi maschili tra solisti e band, per di più in un anno in cui lo slogan è "Come as you are" e si punta su inclusione e l’abbattimento dei generi e delle categorie (leggi qui).

Dalla produzione di Sky non rimpiangono la scelta, anzi rilanciano: "Fantastico l'abolimento delle categorie", dice Nils Hartmann, direttore delle produzioni. "Abbiamo lasciato arbitrio ai giudici e devo dire che suddivisione uomini e donne lascia un po’ il tempo che trova". Insomma, la versione della produzione è "Quest'anno è andata così, in passato abbiamo avuto molte donne".

"Abbiamo valutato i concorrenti come persone, le scelte sono state libere", spiega Manuel Agnelli. Ma la difesa più forte arriva da Emma: “Parlare di sessimo e maschilismo mi sembra un po’ forzato in questo caso. Sicuramente le donne devono faticare il doppio per affermarsi. Le scelte che abbiamo fatto sono state artistiche, con cura, al di là delle categorie". E poi ancora "Io non mi esercito a fare il buon giudice, forse non lo sono. Io ragiono da artista mettendo al loro servizio la mia esperienza. Ma non mi sono mai posta come giudice supremo: l'arte non è una verita assoluta, ma un piacere personale".

 

Si parla quindi inevitabilmente di Maneskin, con Manuel Agnelli che ha sostanzialmente ribadito e ripetuto quanto detto nell'intervista di Rockol: "Di solito importiamo musica, per una volta in 50 anni abbiamo qualcosa di successo e ci mettiamo a trovargli diffetti. I Maneskin non sono i Sonic Youth". Gli fa eco Eliana Guerra, curatrice del programma evidenzia le tendenze musicali dei concorrenti: "C'è un ritorno alla scrittura, alla forma canzone, alle band alle chitarre", spiega. "Però dire che le band sono tutte uguali è come dire che la trap è uguale al rap", commenta Manuel, che ha due band nei 3 suoi concorrenti  (qua il cast completo), e che ci tiene a specificare che non si vuole cercare di ripetere il modello di susccesso dei Maneskin.

Come l'anno scorso, verrà pubblicato subito un mixtape pubblicato con i primi inediti dei concorrenti: i 12 concorrenti canteranno solo inediti alla prima puntata e e canzoni saranno disponibili nell’album "X Factor Mixtape Vol. 2", in uscita per Sony Music Italy (co-produttore del format), in uscita venerdì 29.  Come l'anno scorso le messe in scena e la direzione artistica è a cura di Laccio e Shake del Modulo Project. La direzione musicale è di Antonio Filippelli, che subentra a Fabrizio Ferraguzzo (diventato manager dei Maneskin).  La squadra di Emma avrà come producer Frenetik&Orang3, Hell Raton sarà coadiuvato da  Ale Treglia, Jacopo Volpe e SIXPM, Manuel Agnelli sarà affiancato come sempre da Rodrigo D’Erasmo e Mika da Taketo Gohara.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.