Rockol Awards 2021 - Vota!

Quella indimenticabile esibizione di Shannon Hoon a Woodstock

Oggi cade l'anniversario della morte del frontman dei Blind Melon
Quella indimenticabile esibizione di Shannon Hoon a Woodstock

Nell'agosto del 1994 per festeggiare il venticinquesimo anniversario del festival di Woodstock venne organizzata una nuova 'due giorni di pace e musica', giorni che poi finirono per essere tre. Vi parteciparono alcuni 'pezzi da novanta' come Aerosmith, Metallica, Cranberries, Nine Inch Nails, Bob Dylan, Peter Gabriel, Red Hot Chili Peppers, Green Day, Santana e il nostro Zucchero. Come da tradizione, viene da dire, quella tre giorni fu contraddistinta da una forte pioggia che trasformò il luogo del concerto in una enorme pozza di fango.

Tra quanti si esibirono e si distinsero in quei giorni, per l'intensità del loro set, vi furono i Blind Melon. La band, fondata dal chitarrista Roger Stevens e dal bassista Brad Smith nel 1989, aveva a quel punto alle spalle un solo album, ma dal grande successo: "Blind Melon", pubblicato nel 1992. Come accaduto altre volte nello sfavillante circo del rock'n'roll, il peso del successo però può diventare insostenibile da sostenere.

Di certo lo fu per il frontman dei Blind Melon Shannon Hoon che cadde preda delle spire delle dipendenze che lo portarono a una prematura morte il 21 ottobre 1995 all'età di ventotto anni a causa di un infarto provocato da una overdose di cocaina. Venne rinvenuto senza vita nel tour bus della band l'indomani di un concerto a Houston, in Texas.



Sul palco di Woodstock '94 Shannon si presentò non del tutto nel pieno possesso delle sue capacità, era sotto l'effetto provocato dall'LSD, indossando un abito bianco di Lisa, la sua ragazza, che lo fece diventare padre di una bimba, Nico, nel luglio 1995. Esattamente a un anno di distanza dall'esibizione a Woodstock i Blind Melon, nell'agosto 1995, pubblicarono il loro secondo album "Soup". Il disco non replicò il successo dell'esordio e probabilmente lo show sul palco di Woodstock fu il punto più alto di una formazione che praticamente chiuse i battenti dopo la morte di Hoon. Anche se, a partire dal 2007, la band ha tenuto un discreto numero di concerti e, nel 2008, venne pubblicato un terzo e fino ad ora ultimo album intitolato "For My Friends".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.