Maneskin, "I wanna be your slave" supera i 200 milioni di stream: "Altri pezzoni in arrivo"

In ballo anche un duetto con la band ucraina dei Go_A, conosciuta all'Eurovision Song Contest.
Maneskin, "I wanna be your slave" supera i 200 milioni di stream: "Altri pezzoni in arrivo"
Credits: Gabriele Giussani

Prosegue la striscia vincente dei Maneskin sulle piattaforme di streaming. La band romana si conferma per il diciannovesimo giorno consecutivo al primo posto della Spotify Global Chart, la classifica relativa ai brani più ascoltati a livello mondiale su Spotify. Con gli oltre 7 milioni di stream collezionati nelle ultime 24 ore la cover di "Beggin'" arriva a 260,597,456 milioni di ascolti complessivi. Successo anche per il nuovo singolo "I wanna be your slave", stabile al nono posto della classifica, davanti a "Permission to dance" dei BTS e "Levitating" di Dua Lipa, con 3,6 milioni di stream nella giornata di ieri: il brano supera così quota 200 milioni di ascolti complessivi sulla piattaforma.

Intanto Damiano David e soci continuano a lavorare in studio di registrazione all'ideale successore di "Teatro d'ira - Vol. 1", atteso entro la fine dell'anno. La band è in queste ore in sala, come racconta anche con alcune clip pubblicate sull'account Instagram ufficiale: "Ci sono altri pezzoni in arrivo", scrivono.

In ballo c'è anche un duetto con gli ucraini Go_A, conosciuti a Rotterdam all'Eurovision Song Contest (il gruppo, guidato dalla cantante Kateryna Pavlenko, in gara con "Shum"): "La canzone frutto della collaborazione con i Maneskin è pronta, stiamo solo aspettando il consenso delle nostre rispettive case discografiche", ha scritto la frontwoman della band sui social.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.