Pooh Shiesty è stato arrestato a seguito di una sparatoria

Il rapper di Memphis è coinvolto in una vicenda dai contorni non proprio definiti
Pooh Shiesty è stato arrestato a seguito di una sparatoria

Il rapper Pooh Shiesty, come riporta il sito TMZ, è stato arrestato nella contea di Miami-Dade, in Florida, con l'accusa di avere partecipato, lo scorso 30 maggio, a una sparatoria alle quattro del mattino fuori dal King of Diamonds, uno strip club di Miami, per una questione legata al denaro.

Le forze di polizia riportano che alcuni testimoni hanno dichiarato che la security del locale stava scortando Pooh fuori dal locale quando, dal nulla, c'è stato un alterco tra il musicista e lo staff della sicurezza. I poliziotti hanno detto che il responsabile della sicurezza ha dichiarato che il problema era sorto per del denaro che, a quanto pare, era caduto dai pantaloni di Shiesty.

La vicenda non è proprio chiara ma, a quanto pare, è stata sufficiente per far esplodere la rabbia di Pooh che sembra abbia tirato fuori la sua pistola per sparare un colpo d'arma da fuoco verso terra.

Il report della polizia dice che uno degli uomini della sicurezza del locale è stata colpita alla caviglia destra ed è stata portata in ospedale.

Sulle prime era circolata la voce, sui social media, che qualcuno avrebbe rubato 40.000 dollari a Pooh, ma il rapper ha smentito il fatto su Instagram... "false accuse non mi è mai stato tolto nulla". Ma, secondo i poliziotti il denaro è al centro di questo incidente, che ha portato al ferimento di una persona.

Pooh Shiesty, registrato alla anagrafe di Memphis, dove è nato l'8 novembre 1999, come Lontrell Dennell Williams Jr., è conosciuto per la hit "Back In Blood".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.