Eric Clapton scrive a un architetto italiano: "Dopo il vaccino temevo di non poter più suonare"

Il leggendario chitarrista "tradito" dall'architetto, dopo la confidenza: il messaggio contro i vaccini finisce in rete. Clapton: "Avevano detto che il vaccino era sicuro, invece...".
Eric Clapton scrive a un architetto italiano: "Dopo il vaccino temevo di non poter più suonare"

Da un lato Eric Clapton, una leggenda delle sei corde (e non solo), che negli ultimi tempi nel Regno Unito ha fatto parlare di sé per certe sue posizioni sulla pandemia da Covid-19: "La sola altra persona che ha una qualche spinta o motivazione per parlare di ciò che sta accadendo e di mettere in discussione le cose è Eric Clapton. Alcune persone hanno fatto una petizione per porre fine al lockdown, ma nessuno presta attenzione alle petizioni, vero?", ha recentemente detto, tirandolo in ballo, il negazionista anti-lockdown Van Morrison Dall'altro Robin Monotti Graziadei, architetto e produttore cinematografico italiano ma residente a Londra che nel Regno Unito è considerato un attivista anti-lockdown: recentemente in un video pubblicato su YouTube ha sollevato dubbi e perplessità sul vaccino e il video è stato pure rimosso dalla piattaforma per aver violato le norme della community.

Va detto che nel Regno Unito la campagna vaccinale è iniziata l'8 dicembre scorso. Dall'8 gennaio, giorno in cui nel Regno Unito si erano registrati secondo i dati del governo e delle autorità 68.053 nuovi casi di contagio da Covid-19, i dati relativi ai nuovi contagi sono andati via via a scendere: la media dell'ultima settimana è di poco più di 2.200 nuovi casi al giorno (nella giornata di ieri erano 1.926). .

Non è dato sapere che tipo di relazione ci sia tra i due: fatto sta che il chitarrista ha deciso di confidarsi con Graziadei raccontandogli per messaggio la sua "disastrosa" esperienza con il vaccino. Solo che il messaggio è finito in rete, condiviso su Telegram dallo stesso Graziadei, forse per vantarsi di avere dalla sua un gigante della musica rock come Clapton (sul contenuto e sul mittente l'edizione statunitense di Rolling Stone dice di aver avuto conferme: non si tratta, insomma, di un fake). 

L'ex Cream dice - tra le altre cose - di aver avuto reazioni molto gravi dopo aver ricevuto le due dosi di AstraZeneca e di aver temuto (o supposto?) ad un certo punto anche di restare paralizzato senza poter suonare:

"Ho avuto reazioni gravi dopo il vaccino AstraZeneca, durate dieci giorni. Alla fine mi sono ripreso e mi hanno detto che a distanza di dodici settimane avrei dovuto ricevere la seconda dose. Invece sei settimane dopo mi hanno richiamato. Inutile dire che le reazioni sono state disastrose: le mie mani e i miei piedi erano congelati, insensibili, praticamente inutili. Per due settimane ho temuto di restare paralizzato senza poter suonare. Avevano detto che il vaccino era sicuro, invece...".

Il 12 aprile Londra ha riaperto negozio, palestre, parrucchieri e ristoranti all'aperto, chiusi da gennaio. Oggi riaprono anche i locali al chiuso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.