Addio a Mike Mitchell, il chitarrista dei Kingsmen di "Louie Louie"

Una delle canzoni rock più note e reinterpretate, dal 1963 in poi
Addio a Mike Mitchell, il chitarrista dei Kingsmen di "Louie Louie"

E' mancato Mike Mitchell, chitarrista dei Kingsmen che incisero nel 1963 "Louie Louie", ovvero una delle canzoni più famose del rock anni '60. Mike Mitchell aveva 77 anni - e la sua scomparsa segue quella del cantante dei proto-garagers Jack Ely, deceduto a 71 anni nel 2015.

La morte è stata confermata dal batterista Dick Peterson, ma la causa non è stata resa pubblica.

Siamo profondamente rattristati dalla morte di Mike. Era l'uomo più gentile e generoso del pianeta. Negli ultimi 57 anni, abbiamo suonato in college, fiere e festival, mostre di auto d'epoca e concerti in tutti gli Stati Uniti. Mike è insostituibile e mancherà molto non solo a noi ma anche ai fan. Mike era uno dei preferiti per la sua natura comica e per la sua abilità musicale.

Era l'ultimo membro fondatore della band, nata nel 1959. La loro versione del brano di Richard Berry del 1957 rimase in classifica al secondo posto in America per sei settimane- Rispetto all'originale di Berry (che aveva sonorità più calypso) la versione dei Kingsmen era basata sulle chitarre e divenne un un vero inno, nonché una delle canzoni più reintereptate dei decenni a venire.

 

A causa del testo e del cantato poco comprensibili, la cover dei Kingsmen divenne oggetto di un'indagine da parte dell'F.

B.I., che temeva la presenza di oscenità impronunciabili e incitamento a comportamenti anti-americani. La leggenda vuole che la linea vocale così strascicata e incomprensibile sia dovuta al fatto che, lo stesso giorno in cui la band andò in studio a inciderla, Ely fosse stato dal suo dentista che gli aveva riaggiustato l'apparecchio dentale, stringendolo. Questo nuovo assetto, a cui il giovane non era ancora abituato, gli impediva di pronunciare le parole in maniera chiara. Il microfono, così, venne allontanato un po' dalla sua bocca per far sentire di meno la voce: da qui il risultato finale (che la band inizialmente disprezzava, ma ben presto si trasformò in un successo epocale).

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.