Rockol Awards 2021 - Vota!

Addio all'autore britannico Geoff Stephens

Il paroliere e produttore aveva 86 anni.
Addio all'autore britannico Geoff Stephens

E' morto all'età di 86 anni, lo scorso 24 dicembre, il paroliere e produttore britannico Geoff Stephens. Stephens in carriera ha scritto moltissime canzoni, alcune di queste hanno scalato le classifiche di vendita. La maggior parte dei brani li ha composti insieme ad altri autori: "Daughter of Darkness" di Tom Jones, "There a Kind of Hush" degli Herman's Hermits, "Sorry Suzanne" degli Hollies, "Knock, Knock Who's There?" e "My World Fell Down" dei Sagittarius.

"The Crying Game", invece venne scritta unicamente da lui, e diventò una hit nel 1964 nella interpretazione di Dave Berry. In seguito è stata reinterpretata da Boy George per la colonna sonora dell'omonimo film del 1992, in italiano 'La moglie del soldato', diretto da Neil Jordan.

Un altro grande successo di Stephens fu "Winchester Cathedral", che scrisse e registrò con un gruppo di sua creazione, la New Vaudeville Band. Il brano raggiunse il primo posto nella classifica di vendita negli Stati Uniti e si aggiudicò il Grammy Award del 1967 per la migliore registrazione contemporanea. Il brano venne reinterpretato da molti altri artisti, uno per tutti, Frank Sinatra.

Nel 1965, Stephens, insieme a Peter Eden, scoprì il cantante folk scozzese Donovan e gli co-produsse l'album d'esordio, "What’s Bin Did and What’s Bin Hid".

Le canzoni di Stephens sono state interpretate da moltissimi musicisti, per citarne solo alcuni: Cliff Richard, Scott Walker, Hot Chocolate, Lulu, Connie Francis, Drifters, Gene Pitney, Ivy League, Bobby Darin, David Soul, New Seekers e Crystal Gayle. Anche Elvis Presley ha registrato e pubblicato tre canzoni di Stephens: "This Is Our Dance", "The Heart di Roma" e "Sylvia".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.