Il rapper King Von ucciso in una sparatoria ad Atlanta

Il musicista di Chicago aveva 26 anni.
Il rapper King Von ucciso in una sparatoria ad Atlanta

E' morto all'età di 26 anni il rapper di Chicago King Von, registrato all'anagrafe con il nome Dayvon Bennett. Il musicista è stato ucciso a colpi di arma da fuoco fuori da un nightclub di Atlanta venerdì mattina. Qui di seguito la dichiarazione rilasciata dal dipartimento di polizia di Atlanta.

"Ci risulta che Dayvon Bennett, alias King Von, sia stato colpito e ucciso durante una sparatoria questa mattina, si stanno diffondendo voci che dicono sia stato colpito e ucciso da agenti della polizia di Atlanta. In questo momento, i nostri investigatori ritengono che il signor Bennett sia stato colpito all'inizio di una sparatoria tra due gruppi di uomini, prima che la polizia intervenisse e tentasse di fermare la sparatoria. Inoltre, il signor Bennett non si trovava sul posto, ma è arrivato in ospedale poco dopo la sparatoria, portato da un veicolo privato. L'indagine su questo incidente rimane aperta e solerte”.

La polizia di Atlanta ha arrestato il 22enne Timothy Leeks accusandolo dell'omicidio del rapper, così riporta l'Atlanta Journal-Constitution. Marla Jean Rooker, portavoce del dipartimento di polizia di Atlanta, ha dichiarato al giornale che Leeks era in custodia al Grady Hospital ed ha aggiunto che il caso di omicidio del rapper "si chiude con questo arresto".

Come riporta Spin, sebbene i rapporti iniziali della polizia non nomini Von, una registrazione di un dispaccio della polizia che circola sui social media farebbe pensare che il rapper sia stato ucciso dalla polizia. Secondo DJ Akademiks, che avrebbe parlato con il manager del musicista, Von era tra i feriti in modo grave e poi è morto. Il manager di Von, tramite Akademiks, ha detto che non è stato colpito dalla polizia. Mark Buol, A&R della etichetta discografica Empire, che ha lavorato a stretto contatto con Von, ha pubblicato un elogio sul suo canale Instagram.

Dayvon Bennett era cresciuto a O-Block a Chicago, che il Chicago Sun-Times ha definito "la zona più pericolosa di Chicago", King Von ha trascorso la sua vita sopravvivendo agli orrori di Chicago e del sistema carcerario. E' stato infatti recluso per tre anni e mezzo con l'accusa di tentato omicidio. Accusa dalla quale è stato poi assolto. Nonostante questi ostacoli, è emerso come uno dei talenti più promettenti del rap di Chicago. Il suo primo successo è stato, nel 2018, il singolo "Crazy Story". Quest'anno ha pubblicato due album, "LeVon James" e "Welcome to O’Block".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.