Cybotron, una leggenda della techno

A quarant'anni dagli inizi, riscopriamo una band fondamentale della scena elettronica
Cybotron, una leggenda della techno

Come ho già scritto a proposito delle Client, la lettura di libri di argomento musicale suscita curiosità e offre spunti che arricchiscono la propria competenza. Leggendo il libro sui Kraftwerk di Uwe Schutte ho trovato un riferimento a un'altra band che non avevo mai sentito nominare: Cybotron.

Incuriosito, sono andato a cercare informazioni anche su di loro e le condivido qui con voi.
I Cybotron sono un gruppo elettronico fondato nel 1980 negli Stati Uniti, a Detroit, da Juan Atkins, considerato il co-originatore della techno, e Richard "3070" Davis, ai quali si è subito unito il chitarrista John "Jon 5" Housely.
Influenzati dal funk di George Clinton, dai Kraftwerk, dalla Yellow Magic Orchestra e dalla italodisco, scelsero un nome che fondeva "cyborg" e "cyclotron", e debuttarono con un singolo in cui il suono era dominnato dal sintetizzatore e da una drum-machine, intitolato "Alleys of your mind", pubblicato dall'etichetta Deep Space, da loro costituita.

Il singolo fu una piccola hit a Detroit, vendendo 15.000 copie; i due singoli successivi, "Cosmic cars" e "Clear", portarono i Cybotron alla firma con l'etichetta Fantasy di Berkeley, in California, per la quale pubblicarono l'album di debutto "Enter".


Nel 1985 Atkins lasciò la band per disaccordi artistici con Davis; il secondo voleva indirizzare la musica dei Cybotron verso il rock, mentre Atkins intendeva continuare sulla strada della musica elettronica. Il nome del gruppo continuò ad essere utilizzato da Atkins, che pubblicò dischi fino al 1995 tramite la sua Metroplex Records ("Empathy", "Cyber Ghetto") ed è ancora attivo come disc jockey.
Nel 1995 Atkins, col nome di Model 500, ha pubblicato l'album "Digital solution".

Nel 2019 ha tenuto un concerto al Barbican di Londra, in cui era affiancato da Laurens von Oswald e Tameko J Williams, alias DJ Maaco, recensito molto positivamente dal "Guardian", e quest'anno ha annunciato un progetto congiunto di album con Wolfgang Flur, già nei Kraftwerk fra il 1973 e il 1986.

Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.