Paul McCartney, quella foto strappalacrime con John e il messaggio per gli 80 anni

Il post e l'immagine scattata da Linda ad Abbey Road, condivisa da Macca ricordando l'amico di una vita.
Paul McCartney, quella foto strappalacrime con John e il messaggio per gli 80 anni

"Amo questa foto, mi ricorda il legame che c'era tra di noi. Auguri per i tuoi 80 anni, John. Ti voglio bene, Paul": così Paul McCartney ha ricordato sui social l'amico fraterno John Lennon nel giorno in cui quest'ultimo, scomparso prematuramente nel 1980, avrebbe compiuto 80 anni. Il cantautore britannico ha condiviso una vecchia foto che lo ritrae insieme a John Lennon all'epoca dei Beatles, pochi mesi prima dello scioglimento della leggendaria band, in seguito al quale le loro strade si separarono. Fu scattata ad Abbey Road presumibilmente durante le lavorazioni del "White Album", nel 1968, da Linda McCartney.

Paul è legatissimo all'immagine, spesso esposta in occasione delle mostre fotografiche dedicate al lavoro di Linda. "Non sarebbe passato molto tempo prima dello scioglimento dei Beatles, prima della fine della nostra relazione. Fu tutto così difficile da affrontare. Avevano già iniziato a circolare voci, dicevano che non andavamo d'accordo, che eravamo rivali, che l'atmosfera era diventata pesante. La cosa strana è che quando una cosa viene ripetuta più volte, alla fine ci credi anche tu", ebbe a commentare McCartney a proposito dello scatto in occasione di uno speciale dedicato alle foto di Linda realizzato dal "Guardian" nel 2019, "quindi pensavo: 'Sì, è un peccato non essere riusciti ad andare mai così d'accordo'. Per questo motivo tengo tanto a questa foto. Mostra come eravamo davvero e riassume com'era la nostra relazione nel momento in cui stavamo effettivamente lavorando a una canzone, trascorrevamo la maggior parte del tempo insieme, davvero. Stavo scrivendo qualcosa, forse un medley, qualcosa del genere, forse per 'Abbey Road'. È adorabile, perché John è molto felicemente coinvolto nel processo, è d'accordo con me, stiamo ridendo di qualcosa. Il solo vedere la gioia che proviamo qui mi ha aiutato tanto, perché mi ricorda che quelle voci sulla nostra rivalità erano spazzatura. Eravamo amici da una vita, la nostra relazione era super speciale".

Fu solo diversi anni dopo l'uscita di "Let it be", avvenuta nel 1970, che Paul McCartney e John Lennon provarono a ricucire i rapporti. I due si riunirono di nuovo nel 1974, registrando tra le pareti dei Burbank Studios di Los Angeles il bootleg "A toot and a snore in '74", contenente la prima ed unica sessions che li vide suonare di nuovo insieme. La morte di Lennon, avvenuta nel dicembre del 1980 per mano del fanatico Mar David Chapman, ispirò a Paul McCartney "Here today", apparso per la prima volta nell'album "Tug of war" del 1982.

Dall'archivio di Rockol - La storia di “RAM” di Paul McCartney
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.