Aloe Blacc e il nuovo album: 'È il momento giusto per presentare la mia parte più intima'

La voce di “I need a dollar” torna con un nuovo lavoro discografico le cui canzoni, come narrato a Rockol, raccontano "rapporti personali, con la famiglia e gli amici".
Aloe Blacc e il nuovo album: 'È il momento giusto per presentare la mia parte più intima'

Dopo quattro anni dall’uscita dell’album di debutto “Shine Through” del 2006, Aloe Blacc ha pubblicato il singolo "I need a dollar", brano che ha scalato le classifiche internazionali e che ha anticipato il secondo lavoro discografico dell’artista californiano, "Good things".

Successivamente Egbert Nathaniel Dawkins III – questo il nome all’anagrafe del cantante – ha pubblicato il suo terzo disco, “Lift your spirit” del 2013, a cui ha fatto seguito un lungo silenzio, interrotto nel 2018 da un progetto natalizio, "Christmas funk". All’inizio di quest’anno Aloe Blacc è tornato con una nuova canzone, “I do”, primo estratto dal suo nuovo album “All love everything”, seguita da altri singoli come – tra gli altri – “My way”, di cui il cantautore statunitense ha proposto una versione per Rockol.

"All love everything", un disco intimo ispirato dalla vita del cantautore
L’artista californiano ha iniziato a lavorare al suo nuovo album in studio, disponibile dal 2 ottobre, tempo fa. Come raccontato a Rockol da Aloe Blacc – in collegamento su Zoom dal suo studio di casa a Los Angeles – il processo di realizzazione di “All love everything” “è durato parecchi anni”, durante il quale il cantautore statunitense ha realizzato “tante canzoni diverse”. La voce di “I need a dollar” ha spiegato: “Ho realizzato tante canzoni diverse e poi alla fine ho deciso quali brani inserire nell’album. Ho scelto le canzoni che si adattano al tema della famiglia e delle relazioni”. In questo modo, ha narrato Aloe Blacc, ha preso forma un album contenente tracce che “stanno bene insieme, anche se – sia dal punto di vista del processo di registrazione e del processo di scrittura – non sono state realizzate tutte insieme con l’intenzione di essere incluse nello stesso disco”.

Aloe Blacc per la realizzazione delle dieci canzoni di “All love everything”, prodotto da Jonas Jeberg (in passato già al lavoro con, tra gli altri, Panic! At The Disco e Selena Gomez), è stato ispirato dalla sua stessa vita.

Le tracce del suo ultimo album, infatti - ha raccontato il cantautore statunitense – “raccontano i miei rapporti personali, con la mia famiglia, i miei amici, mia moglie e i miei figli. Mi sono preso un momento per essere molto più intimo”. L'artista, che ha dedicato alla moglie il brano "I do”, ha aggiunto: “Allo stesso tempo spero che le persone possano ascoltare la loro storia personale nelle mie canzoni”. Per questo motivo, secondo Aloe Blacc, il suo ultimo disco “si inserisce perfettamente in questo periodo, per via del Coronavirus e della pandemia”. Spiegando il perché, l’artista californiano ha detto: “Molte persone sono casa con le proprie famiglie e questo album racconta della famiglia e dello stare insieme”. Ha aggiunto: “C’è così tanta oscurità e cattiveria con le cose che stanno accadendo nel mondo che il mio lavoro è dare alle persone un po’ di speranza e qualcosa di positivo da ascoltare”.

Cosa raccontano le canzoni dell'album e qual è la traccia preferita di Aloe Blacc
Tra i brani del nuovo lavoro discografico dell’artista californiano, anticipato anche dal singolo “Hold on tight”, la canzone preferita di Aloe Blacc è “Harvard” che – come ha spiegato il cantautore – “racconta la storia di due persone con due percorsi di vita differenti ma che hanno a che fare con le stesse preoccupazioni e speranze, come provvedere alle loro famiglie e crescere i loro figli”.

La scelta di Aloe Blacc di presentare un album intimo è dettata dal fatto che - ha spiegato il cantante – “ho sentito che questo è il momento giusto per condividere miei aspetti personali, come il rapporto con la mia famiglia”. Il cantautore statunitense ha spiegato: “Con i social media e internet è molto più accettato per gli artisti condividere maggiori informazioni sulle proprie vite. Quando ho iniziato a fare musica io era importante che gli artisti mantenessero le loro vite riservate. Ora, invece, sembra che la vita personale di tutti può essere condivisa, o almeno gli aspetti della nostra vita che vogliamo condividere. Mi sento più a mio agio ora farlo anche attraverso la musica”. Questa scelta è supportata dal fatto che, come suggerisce il titolo del nuovo lavoro discografico di Aloe Blacc, “All love everything”, tutto ciò che il cantautore statunitense fa – ha spiegato l’artista californiano – vuole farlo “avendo in mente l’amore”. La voce di “The man” ha sottolineato: “Il titolo del mio nuovo album si riferisce al fatto che tutto quello che faccio io voglio farlo avendo in mente l'amore. Come prendere un pennello e tutto ciò che vedo lo dipingo con amore”. 

Nessuna definizione di genere musicale per "combinare stili diversi"
Per raccontare la propria storia personale Aloe Blacc ha scelto di non presentare canzoni che guardassero a uno specifico genere musicale. I brani di “All love everything”, infatti, sono caratterizzati da suoni e atmosfere che guardano a diversi stili e influenze. “Non mi sono mai sentito a mio agio nel definirmi all’interno di un genere specifico”, ha detto l’artista californiano. “La mia scrittura è tematica”. Ha poi spiegato: “Continuerò a fare musica di generi diversi e continuerò a combinare e fondere ogni genere diverso con uno un altro”. Il cantautore statunitense ha successivamente sottolineato: “Una cosa che penso che rimarrà coerente è che i temi della mia musica continueranno ad essere molto stimolanti e molto motivanti. Quindi questo è il mio obiettivo ed è quello che intendo dicendo di avere un genere tematico piuttosto che un genere musicale”.

Per spiegare la sua affermazione “Non si tratta di un genere in particolare, la mia musica si basa su affermazione, ispirazione, motivazione”, l’artista californiano ha detto: “Con affermazione e ispirazione mi riferisco al riconoscere gli obiettivi a cui si aspira, che si vogliono raggiungere.

Affermando che si vuole raggiungere un obiettivo, ci si convince su ciò che si vuole fare. L'ispirazione è trovare il tipo di persone o musica o momenti della vita che possono ispirare i tuoi obiettivi”. Ha aggiunto: “La mia fonte di ispirazione nella musica è la storia di Bill Withers, che ha iniziato la sua carriera in tarda età ma è stato in grado di ottenere molto successo, perché ha scritto canzoni davvero belle. Quindi la mia ispirazione è scrivere canzoni davvero buone ed entrare a far parte della Hall of Fame dei cantautori. Quindi mi impegno a scrivere le migliori canzoni che posso scrivere”. Aloe Blacc ha poi narrato: “La motivazione sono le storie che mi aiutano a scrivere le canzoni. La mia motivazione è anche quella di essere molto onesto attraverso le canzoni che scrivo e con i testi che metto insieme. Essere onesto nei confronti della mia umanità e della mia comunità, quindi è così che funziona per me. Spero che, allo stesso modo, possa funzionare per altre persone”.

Le influenze musicali di altri artisti
Riflettendo sulla sua scelta di lasciarsi influenzare da diversi generi musicali e di non iscrivere la propria musica all’interno di uno stile specifico, Aloe Blacc ha ripercorso la propria carriera raccontando quali sono gli artisti che sono sempre stati i suoi punti di riferimento. L’artista californiano ha citato LL Cool J, i Public Enemy, KRS-One, Nas tra le figure a cui ha guardato all’inizio del suo percorso artistico. Aloe Blacc ha poi detto: “Tra gli artisti di musica soul cito Stevie Wonder, Bill Withers, Donny Hathaway, Marvin Gaye, Aretha Franklin, Nina Simone”. Oltre a fare i nomi di Joni Mitchell, James Taylor, Cat Stevens ed Elton John tra i cantautori che ritiene essere i suoi punti di riferimento, Aloe Blacc ha detto di considerare Gregory Porter e Georgia Anne Muldrow come alcuni dei suoi artisti preferiti al momento.

Collaborazioni passate e un presente concentrato su Aloe Blacc
Nel corso della sua carriera Aloe Blacc ha collaborato con diversi artisti, come – tra gli altri – il compianto DJ e produttore svedese Avicii (scomparso nel 2018), con cui ha pubblicato il brano “Wake me up” e la canzone “SOS”.

Tra le altre cose, lo scorso anno il cantautore californiano ha collaborato con David Guetta al pezzo “Never been alone”, con Lost Frequencies al brano “Truth never lies” e altri. Pensando alle collaborazioni passate e al fatto che il suo nuovo album non presenti artisti ospiti, Aloe Blacc ha spiegato: “Penso che in futuro collaborerò sicuramente ancora con altri artisti”. Ha aggiunto: “Ma quest’anno voglio concentrarmi sulla musica di Aloe Blacc. Magari nei prossimi due anni tornerò a fare qualche collaborazione ma per il momento preferisco rimanere concentrato sulla mia musica”.

Ecco la tracklist di "All love everything":

Family
All Love Everything
My Way
Wherever You Go
Nothing Left But You
Glory Days
I Do
Corner
Hold On Tight
Harvard

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.